• Articolo , 7 gennaio 2008
  • Canada, una “carbon tax” per ridurre le emissioni

  • Il Governo canadese imporrà una tassa sul carbonio per ridurre le emissioni di gas-serra. Ma conservatori e liberali sono contro

Un gruppo consultivo federale presenterà lunedì una strategia a lungo termine contro i cambiamenti climatici, all’interno della quale ritorna l’idea dell’introduzione di una “carbon-tax” per ridurre le emissioni di gas-serra. Ad annunciarlo oggi è stato il quotidiano canadese “The Globe and Mail”, secondo cui a delineare le misure sarà una commissione costituita da alcuni tra i più importanti esperti nazionali di business ed ambiente. Sia il Primo Ministro, Stephen Harper, che Stephane Dion, leader dell’opposizione ed ex ministro dell’Ambiente, hanno, in passato, respinto l’idea di una tassa di carbonio. E’ giudizio comune infatti, che tale tassa penalizzerebbe i combustibili fossili e colpirebbe l’industria o i consumatori, ma soprattutto i produttori di petrolio. La proposta sarà presentata durante la tavola rotonda nazionale per l’economia e la protezione ambientale. Il Canada, che ha ratificato il Protocollo di Kyoto, punta a ridurre le emissioni di gas-serra del 65% entro il 2050. (fonte The Globe and Mail)