• Articolo , 14 giugno 2011
  • Cappellacci: “Sardegna Regione italiana con maggior percentuale di ‘Si’ antiatomo

  • “La Sardegna ha espresso la maggior percentuale antiatomo tra le regioni italiane, con il 98,4% di ‘si’. Un dato superiore di quasi 4 punti rispetto alla media nazionale. Ma il nostro voto non sancisce un divorzio, piuttosto celebra il matrimonio con un’altra economia possibile: quella della green economy”. Lo ha detto il presidente della regione […]

“La Sardegna ha espresso la maggior percentuale antiatomo tra le regioni italiane, con il 98,4% di ‘si’. Un dato superiore di quasi 4 punti rispetto alla media nazionale. Ma il nostro voto non sancisce un divorzio, piuttosto celebra il matrimonio con un’altra economia possibile: quella della green economy”.

Lo ha detto il presidente della regione Sardegna, Ugo Cappellacci nel commentare il primato tra le regioni italiane tra chi al referendum ha votato ‘si’ contro il nucleare.

“Non è un caso – ha aggiunto – che proprio ieri a Cagliari anche il direttore generale della Commissione Europea, Pedro Ballestreros, abbia considerato il progetto ‘Sardegna Co2.zero’ come il laboratorio italiano della green economy”.

“La Sardegna – ha concluso Cappellacci – farà sul serio perché crede nel futuro sostenibile e in un diverso modello di sviluppo, fondato su risparmio energetico, produzione di energie rinnovabili, abbassamento delle emissioni. E lo ha espresso in maniera limpida, come il suo mare”.