• Articolo , 30 maggio 2007
  • Capraia prima isola no oil del Mediterraneo

  • L’iniziativa fa parte del piano “Progetto ambiente ed innovazione” lanciato da Enel a fine 2006 e dedicato alle piccole isole italiane, che prevede più di 4 miliardi di euro di investimenti su fonti rinnovabili e ricerca. L’obiettivo è rendere l’isola completamente autosufficiente dal punto di vista energetico

È stata sottoscritta oggi tra il sindaco di Capraia, Maurizio Della Rosa e il direttore del settore ricerca di Enel, l’ingegnere Gennaro De Michele, la convezione “Isola verde”. Si tratta di un progetto innovativo, della durata di cinque anni, che prevede la sperimentazione di idee pilota, come il fotovoltaico a concentrazione con efficienze fino al 40 %, la produzione di idrogeno per accumulo energetico e un laboratorio di ricerca e sviluppo sui sistemi di generazione distributivi ecosostenibili. L’obiettivo è la sostituzione progressiva della fonte fossile per arrivare alla completa autosufficienza, anche attraverso una attenta politica di risparmio e di ottimizzazione dei consumi energetici. Sono quindi previste due fasi: nel breve termine, e fino al 2008, si procederà con la completa sostituzione dei generatori a gasolio con quelli a biodiesel, la realizzazione di un impianto fotovoltaico da 80 kWp e la distribuzione di 130 impianti solari termici. Nei prossimi anni, invece, è in programma la realizzazione di un sistema di controllo intelligente dell’energia elettrica per agevolare lo scambio di energie alternative in rete.
‘Mi impegno a partire subito con le attività per la sensibilizzazione della cittadinanza per l’energia alternativa’, ha dichiarato il sindaco Della Rosa. (fonte Agi)