• Articolo , 29 luglio 2009
  • Carbon tax: presentata la proposta di Rocard

  • La presentazione della proposta per una nuova tassa sui carburanti ha scatenato il malcontento dei sindacati e delle associazioni dei consumatori in difesa del cittadino

(Rinnovabili.it) – Il Governo francese sta prendendo in considerazione la proposta avanzata la scorsa dall’ex primo ministro Rocard che ha suggerito, all’interno delle iniziative contro il climate change, l’istituzione di una carbon tax sui carburanti che verrà imposta a tutti, anche ai cittadini, senza possibilità di ottenere esenzioni.
La relazione, presentata al ministro dell’Ambiente Jean-Louis Borloo e al ministro dell’Economia Christine Lagarde, ha generato il malcontento dei sindacati e delle associazioni dei consumatori che si stanno opponendo all’isituzione di una nuova tassa per le famiglie che andrebbe ad influire sul budget, anche se l’ultima parola spetterà al presidente Nicolas Sarkozy.
Oltre alla tassa è previsto anche un aumento del costo dei carburanti per spingere i consumatori ad acquistare o ad utilizzare mezzi di trasporto alternativi alle vetture inquinanti e un ulteriore aumento dei costi della bolletta del gas che porterà maggiorazioni della bolletta che potrebbero oscillare da 60 a 170 euro all’anno.