• Articolo , 6 maggio 2010
  • Cartone e carta separati in casa

  • A partire da lunedì 10 maggio, 70mila famiglie residenti nella zona Sud-Ovest della città (per un totale di 4.577 stabili), inizieranno a separare il cartone dalla carta. Da lunedì, infatti, il cartone non andrà più spezzettato e gettato all’interno del cassonetto condominiale bianco destinato alla raccolta della carta, ma semplicemente piegato e depositato accanto al […]

A partire da lunedì 10 maggio, 70mila famiglie residenti nella zona Sud-Ovest della città (per un totale di 4.577 stabili), inizieranno a separare il cartone dalla carta. Da lunedì, infatti, il cartone non andrà più spezzettato e gettato all’interno del cassonetto condominiale bianco destinato alla raccolta della carta, ma semplicemente piegato e depositato accanto al sacco nero.

La sperimentazione, che durerà quattro mesi, è stata presentata a Palazzo Marino dall’assessore all’Ambiente Paolo Massari, insieme con il Presidente di Amsa, Sergio Galimberti, e il Presidente di Comieco (Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica), Piero Attoma.

Durante questo periodo, Comune e Amsa chiederanno la collaborazione dei cittadini coinvolti, invitandoli a esporre il cartone due volte a settimana, secondo gli orari e i giorni stabiliti dal calendario per la propria zona. È stato previsto il passaggio di una squadra dedicata, che ritirerà il cartone dopo la raccolta dei sacchi neri.

“Il Comune di Milano – ha dichiarato Massari – rinnova il suo impegno per sviluppare sempre di più la raccolta differenziata. E intende farlo sia dal punto di vista quantitativo, aumentando le tonnellate di rifiuti conferite e raccolte separatamente, sia qualitativamente, studiando modalità di esposizione e ritiro che vanno incontro il più possibile alle esigenze dei cittadini e, nello stesso tempo, ponendosi obiettivi ambientali ambiziosi, tesi al recupero più ampio possibile dei materiali conferiti”.

“Siamo sicuri – ha detto il Presidente di Amsa, Sergio Galimberti – che questa nuova sperimentazione, unita alla fondamentale collaborazione dei cittadini, porterà a un ulteriore passo in avanti nella raccolta differenziata, su un materiale particolarmente riciclabile come il cartone. Sempre più infatti la raccolta differenziata deve essere orientata all’effettivo riciclo dei materiali raccolti separatamente. Nel 2009 sono state raccolte 19mila tonnellate di cartone presso le grandi utenze e nei quattro mesi di sperimentazione ci aspettiamo di intercettarne 270 in più”.

“Questa miniera di materiale prezioso – ha concluso Piero Attoma, Presidente di Comieco – viene avviata a riciclo per diventare nuova materia prima per imballaggi cellulosici. Per avere una raccolta differenziata, e di conseguenza un riciclo, di qualità, è tuttavia opportuno rispettare alcune semplicissime regole nel conferimento del cartone, che è opportuno ricordare: evitare di conferire materiale sporco di cibo o di vernici, solventi, etc. perché contaminano la carta riciclata; rimuovere dal cartone tutte le frazioni estranee che a volte accompagnano gli imballaggi (nastro adesivo, punti metallici, ecc.); ricordarsi di piegare i cartoni in modo da facilitare il servizio di raccolta”.

In questi giorni i cittadini interessati stanno ricevendo a casa loro una comunicazione mirata ad informarli dei cambiamenti che da lunedì prossimo riguarderanno la loro zona e modificheranno le loro abitudini quotidiane.

Oltre a questa comunicazione mirata rivolta ai singoli cittadini e agli Amministratori, rimangono attivi anche i canali Istituzionali: il sito di Amsa e il Numero Verde gratuito di Amsa 800.33.22.99, attivo 7 giorni su 7 e 24 ore su 24, dove sarà possibile conoscere tutti i dettagli relativi a stabili coinvolti, giorni e orari di esposizione.