• Articolo , 25 ottobre 2007
  • Catania: Confindustria punta allo sfruttamento di bio-carburanti

  • Il primo obiettivo del progetto è quelllo di coinvolgere il maggior numero possibile di proprietari agricoli siciliani per arrivare alla cifra di 45 mila ettari di terreno da sfruttare

Nuovo progetto in Sicilia per la produzione e lo sfruttamento di energia da biomasse. Questa iniziativa è portata avanti da Agroenergie Sicilia e prevede la partecipazione diretta dei produttori di seminativi oleaginosi che serviranno a produrre energia, oltre all’impegno delle amministrazioni locali, della Regione Sicilia e degli industriali.
Verranno poi promossi investimenti per nuovi impianti che lavorino le biomasse, con l’obiettivo di creare una piattaforma tecnologica e produttiva che possa far diventare la Sicilia modello in questo settore. Fabio Scaccia, presidente degli industriali di Catania, ha dichiarato: “Efficienza energetica e uso delle fonti rinnovabili sono i due filoni verso i quali bisognerà sempre più orientarsi, il costo della bolletta energetica, che le imprese in Italia pagano fino al 30 per cento in più rispetto agli altri pesi europei, continua ad aumentare. La diversificazione delle fonti è una strada obbligata e la Sicilia ha potenzialità che vanno sfruttate. Con la condivisione di questa iniziativa Confindustria Catania vuole proseguire il suo impegno per incentivare l’uso delle energie rinnovabili, moltiplicando occasioni di lavoro e di sviluppo sostenibile”. (fonte Ansa)