• Articolo , 10 settembre 2009
  • Cesena: 3 milioni di euro per il teleriscaldamento del ‘Bufalini’

  • Lunedì 14 settembre inizieranno i lavori di realizzazione della rete di teleriscaldamento Hera nell’area dell’Ospedale Bufalini con la posa di nuove condotte in via Brunelli, P.le Giommi e v.le Ghirotti. L’intervento, il cui costo ammonta a circa 3 milioni di Euro, prevede la costruzione di una Energy house (polo tecnologico in cui è installata tutta […]

Lunedì 14 settembre inizieranno i lavori di realizzazione della rete di teleriscaldamento Hera nell’area dell’Ospedale Bufalini con la posa di nuove condotte in via Brunelli, P.le Giommi e v.le Ghirotti. L’intervento, il cui costo ammonta a circa 3 milioni di Euro, prevede la costruzione di una Energy house (polo tecnologico in cui è installata tutta l’impiantistica di produzione e gestione della rete) e e la posa di circa 2000 metri di nuove condotte di teleriscaldamento.
“Il progetto s’inserisce nell’ambito di un vasto programma del Gruppo Hera di sviluppo del servizio di teleriscaldamento – precisa Roberto Sacchetti, consigliere di Hera Spa – così come previsto dal ‘’Piano Generale del Teleriscaldamento Città di Cesena” recepito dall’amministrazione e mirato ad offrire ai cittadini di Cesena l’opportunità di avvalersi di un servizio efficace ed eco-compatibile”.
“I lavori, che interesseranno la viabilità interna dell’Ospedale e le aree adibite a parcheggio, – aggiunge Sacchetti – avranno una durata complessiva di circa quattro mesi: la prima parte degli interventi sarà eseguita immediatamente e si protrarrà fino a metà ottobre, mentre l’altra parte sarà posticipata alla prossima primavera per minimizzare i disagi alla struttura ospedaliera. Per ridurre il più possibile il disagio, i lavori verranno svolti anche nelle ore notturne”.
Alla luce di questa situazione la riorganizzazione della sosta prevista nell’area del Bufalini con l’apertura del nuovo parcheggio sotto la piastra servizi scatterà intorno a metà ottobre, al termine della prima fase di intervento.
“Quando ci sono lavori che interessano un servizio pubblico – commenta il sindaco Paolo Lucchi – è inevitabile che i cittadini vadano incontro a qualche fastidio, e di questo ci scusiamo fin da ora, anche se ci preme sottolineare i vantaggi futuri di quest’opera: infatti, l’estensione del teleriscaldamento al complesso ospedaliero rappresenta un importante passo avanti per lo sviluppo sostenibile, perché riduce gli impatti ambientali e in particolare le emissioni in atmosfera. In ogni caso, ci siamo impegnati per ridurre al minimo le difficoltà, anche attraverso un attento coordinamento degli interventi programmati. Per quanto riguarda il nuovo piano della sosta intorno all’ospedale, nelle prossime settimane avvieremo una campagna di informazione capillare, per rendere noti ai cittadini i dati salienti dell’intervento: ci saranno a disposizione circa 200 posti in più, il sistema tariffario sarà semplificato, con un’unica tariffa sulla maggior parte degli stalli, e tutto questo contribuirà a aumentare la rotazione, rendendo più fruibile l’area di accesso all’ospedale”.