• Articolo , 4 febbraio 2009
  • Cesena: gli impegni di Hera a favore delle energie rinnovabili

  • Si è tenuta il 3 febbraio alle 20.30, presso la sala convegni della sede di Cesena, la conferenza “Lo scenario energetico in Italia e le opportunità di crescita per le energie alternative nel nostro territorio”, organizzata in collaborazione con il Circolo della Stampa di Forlì-Cesena, durante la quale Hera ha presentato le proprie iniziative e […]

Si è tenuta il 3 febbraio alle 20.30, presso la sala convegni della sede di Cesena, la conferenza “Lo scenario energetico in Italia e le opportunità di crescita per le energie alternative nel nostro territorio”, organizzata in collaborazione con il Circolo della Stampa di Forlì-Cesena, durante la quale Hera ha presentato le proprie iniziative e soluzioni alla sfida delle energie pulite nel territorio di Forlì-Cesena.
Il Gruppo Hera è sensibile a questa problematica e partecipa al dibattito mettendo in gioco la propria esperienza e la propria competenza in materia. Impegnata già da diversi anni nella produzione di energia da fonte rinnovabile, Hera ha generato quasi 430.000 MW/h di energia pulita nel 2007, con una previsione di crescita del 270%, sulla base degli obiettivi industriali fissati al 2011. Fotovoltaico, micro-idroelettrico e compostaggio sono le tre tecnologie relative ad i nuovi impianti ad energia rinnovabile che Hera ha realizzato nel territorio di Forlì-Cesena.
Sospeso sulle vetrate degli uffici della sede cesenate, il nuovo impianto fotovoltaico semi-integrato di Hera Forlì – Cesena è il vero “simbolo” dell’impegno della società territoriale sul fronte delle rinnovabili.
Costruito in 2 mesi, l’impianto è costituito da 4 stringhe da 22 moduli ciascuna e ha una potenza di 20 KW, sufficienti sia ad alimentare integralmente il fabbisogno energetico annuo dell’asilo aziendale “Tirithera”, che a contribuire con un apporto di energia rinnovabile al fabbisogno energetico della sede aziendale di via Spinelli.
La centrale mini idro-elettrica sul fiume Para, che sfrutta un salto idraulico, produce energia pulita a garanzia dell’illuminazione pubblica in tutto il comune di Verghereto. Realizzata nel segno della tecnologia e nella tutela del paesaggio, la centrale è stata realizzata in 4 anni. I lavori infatti sono iniziati nel 2005 e hanno attraversato diverse fasi che hanno visto, in primo luogo, la rivalutazione di un vecchio mulino abbandonato sulle rive del Para e l’installazione di turbine Francis ad alta efficienza, tra le soluzioni ingegneristiche più innovative attualmente a disposizione.
Terzo argomento della serata è stato il progetto di implementazione dell’impianto di compostaggio di San Carlo di Romagna Compost, società controllata dal Gruppo Hera. Attraverso la costruzione di 11 nuove celle a digestione anaerobica per i rifiuti umidi, quest’impianto sarà capace di trattare 30.000 tonnellate di rifiuti organici – 18.000 in più rispetto a prima – e produrrà energia sufficiente a coprire un decimo del fabbisogno energetico del comune di Cesena.
Nell’impianto saranno smaltite le derrate di rifiuti umidi provenienti dal territorio di Forlì – Cesena e certo convincerà anche i più scettici circa l’utilità e l’importanza della raccolta differenziata, che proprio attraverso impianti come questo diventa una vera e propria miniera di energia verde.
Per maggiori informazioni visitare www.gruppohera.it