• Articolo , 11 maggio 2011
  • Champions of the Earth: cinque eroi ambientali per il pianeta

  • Dal Presidente messicano Felipe Calderon, alla leggenda della musica Angélique Kidjo fino all’avventuriero svizzero Louis Palmer: loro sono tra i cinque vincitori del maggiore riconoscimento Onu in campo ambientale

(Rinnovabili.it) – C’è chi di fronte alla mera speculazione, agisce. Chi, un futuro più pulito, verde e prospero, non lo rende solo il ritornello del momento, ma lo pone al centro di un costante impegno e di un’invidiabile determinazione. Chi sta combattendo una lotta locale in grado di ripercuotersi globalmente catalizzando la transizione verso un’economia a basso tenore di carbonio e uso efficiente delle risorse. C’è chi si sta dimostrando di essere un vero *“Champions of the Earth”*. Per assegnare a questi personaggi il giusto riconoscimento l’Unep ha istituito dal 2005 un premio internazionale assegnato ieri, nella sua edizione 2011, con una cerimonia ospitata dal Museo Americano di Storia Naturale di New York.
Dall’impiego di tecnologie verdi per ridurre l’inquinamento dell’aria in Cina, alla lotta contro l’impatto delle sostanze chimiche tossiche in Europa orientale fino all’attraversare il globo per promuovere l’energia solare, i vincitori di quest’anno sono leader ambientali il cui lavoro quotidiano, la leadership e l’attivismo rappresentano l’innovazione ecologica in piena azione. A “ricevere il riconoscimento”:http://vimeo.com/channels/champions quest’anno sono stati:
* Leadership politica – Il presidente Felipe Calderon (Messico) per l’impegno nel guidare gli sforzi internazionali nella lotta ai cambiamenti climatici.
* Scienza e Innovazione – Dr. Olga Speranskaya (Russia) per essere riuscito a mobilitare la società civile nell’eliminazione dei pesticidi obsoleti e dei prodotti chimici tossici all’interno dell’ex regione sovietica.
* Visione imprenditoriale – Broad Group/Zhang Yue (Cina) per la sua leadership d’impresa in materia di efficienza energetica e produzione sostenibile.
* Ispirazione e azione – Louis Palmer (Svizzera) per aver accresciuto la consapevolezza dell’opinione pubblica sulla necessità di investire nelle energie rinnovabili e nel trasporto sostenibile e Angélique Kidjo (Benin) per la sua azione in difesa dell’uguaglianza sociale e dell’emancipazione femminile a sostegno dello sviluppo sostenibile.

“Mentre il mondo si prepara per la Sustainable Development Conference delle Nazioni Unite a Rio de Janeiro il prossimo anno, – ha spiegato il Direttore Esecutivo dell’UNEP Achim Steiner – questi cinque Champions of the Earth dimostrano come l’azione positiva e collettiva possa contribuire ad affrontare il cambiamento climatico e garantire la sostenibilità ambientale per le comunità e le economie in tutte le parti del mondo”. Ogni vincitore ha ricevuto in premio di 40.000 dollari e un trofeo commemorativo.