• Articolo , 24 maggio 2010
  • Chavez: abbiamo raggiunto i 5 GW termoelettrici

  • Grazie al programma governativo il paese esce finalmente dalla crisi energetica. La differenziazione delle fonti e la stagione delle piogge danno respiro alla popolazione, in emergenza energetica da mesi

(Rinnovabili.it) – Superando i 5 GW di produzione termoelettrica il Venezuela è attualmente in linea con il programma di differenziazione energetica stabilito dal Governo al fine di garantire alla popolazione l’approvvigionamento elettrico di cui ha bisogno.
A causa del lungo periodo di siccità che ha messo a dura prova il sistema idroelettrico, il paese stava andando in emergenza energetica: ripetuti black out hanno infatti reso necessario intraprendere misure volte al risparmio energetico, rendendo talvolta necessaria l’interruzione dell’erogazione.
La prospettiva, secondo le dichiarazioni del presidente Hugo Chavez, è ridurre la dipendenza del paese dall’idroelettrico promuovendo la diffusione di altre fonti energetiche in modo da evitare l’interruzione del servizio resosi necessario negli ultimi tempi.
Grazie al programma di investimenti e all’arrivo della stagione delle piogge che ha riequilibrato i livelli dei bacini idrici è stato possibile interrompere il razionamento dell’elettricità che era stato istituito per i fine settimana continuando ad incentivare la creazione di nuovi impianti energetici stimolando il mercato energetico locale oltre che la competitività del settore.