• Articolo , 3 aprile 2008
  • Cherasco: ‘Expo Energie Rinnovabili’ nella città delle paci

  • Domenica 25 maggio a Cherasco si svolgerà la seconda edizione ‘Expo Energie Rinnovabili’. Nel centro storico dalle 8 alle 18 esporranno le aziende che operano nei settori risparmio energetico ed energie rinnovabili (ingresso libero). Un evento in collaborazione con il Circolo Legambiente Bra e l’adesione operativa di BRC Gas Equipment, di Gemini Project, dell’Atelier Novo […]

Domenica 25 maggio a Cherasco si svolgerà la seconda edizione ‘Expo Energie Rinnovabili’. Nel centro storico dalle 8 alle 18 esporranno le aziende che operano nei settori risparmio energetico ed energie rinnovabili (ingresso libero). Un evento in collaborazione con il Circolo Legambiente Bra e l’adesione operativa di BRC Gas Equipment, di Gemini Project, dell’Atelier Novo e dell’ing. Claudio Cavallotto con il Patrocinio di Regione Piemonte – Provincia di Cuneo. La Città di Cherasco per quell’occasione invita gratuitamente le aziende dei settori risparmio energetico ed energie rinnovabili ad esporre agli operatori ed ai cittadini le proprie tecnologie ed i propri servizi di consulenza. La M.T.M. Srl di Cherasco, proprietaria del marchio BRC Gas Equipment, che produce da più di 20 anni impianti per la conversione a GPL o metano di veicoli alimentati a benzina, durante la seconda edizione di ‘Expo energie rinnovabili’ esporrà i suoi modelli. Se le condizioni meteo non saranno favorevoli gli espositori con i loro addetti verranno collocati solo sotto i portici del centro storico della Città.
Contemporaneamente si svolgerà il Convegno ‘Nuove prospettive per il risparmio energetico e le energie rinnovabili’:

ore 9.30 – 13 Teatro Civico Salomone – via S. Pietro 31. Saluti: Sindaco della Città di Cherasco, P. Luigi Ghigo; Assessore all’ Ambiente della Città di Cherasco, Claudio Bogetti; Del.to n.le Confartigianato Inst.ri G.P.L. – METANO Claudio Piazza; Vice-Presidente della Provincia di Cuneo, Umberto Fino; Ass. all’Amb. della Regione Piemonte Nicola De Ruggiero.

ore 10 arch. Maria Grazia Novo: ‘Il passivo raccontato dai bambini: anche in Piemonte è arrivata la scuola che si riscalda con il sole!’

ore 10.15 ing. Aldo Maria Scarzello: ‘La pompa di calore: il calore pulito ed intelligente’.

ore 10.30 ing. Claudio Cavallotto: ‘Riqualificazione energetica e mantenimento del patrimonio edilizio esistente; una realizzazione nel circondario: la casa dei Lucchi!’

ore 10.45 straordinaria partecipazione del prof. Peter Erlacher: ‘La ristrutturazione in chiave bio-edile’. Erlacher nasce a Parcines (Bz) il 24/07/1952, è insegnante di Fisica edilizia, Materiali ed Ecologia nei corsi per maestro artigiano della provincia di Bolzano. Relatore presso i corsi di specializzazione per la costruzione di case in legno e tecnico per la Certificazione di qualità di Case in legno dell’APA. Membro del gruppo di lavoro CasaClima e relatore presso i corsi CasaClima e presso convegni in tutta Italia sul tema ‘Qualità del costruire – tecniche e materiali biocompatibili’. Inoltre relaziona presso convegni in tutta Italia sul tema ‘Case moderne di legno’ ed è autore di ‘L’impianto elettrico nella casa sana’ dell’Edicom; ‘Il tetto in legno termoisolato’ della Klöber e del Catalogo Costruzioni della Naturalia – BAU.

ore 11.45 Europlast Srl: ‘Un impianto fotovoltaico nell’area industriale di Cherasco’

ore 12 ing. Primo Penone – Introduce il dibattito

ore 12.30 arch. Piera Spotorno, Ordine Architetti della Provincia di Cuneo – Conclusioni. Coordinano il programma Adriana My, Gianni Rinaudo e Dino Sacchetto di Legambiente Bra

Cherasco, da luglio 2007, ha ottenuto la bandiera arancione, il marchio di qualità turistico-ambientale per le località dell’entroterra conferito dal Touring Club Italiano sulla base di rigorose valutazioni sia quantitative che qualitative, in collaborazione con l’Assessorato al Turismo della Regione Piemonte. Insieme alla ‘Città delle Paci’ pochi altri Comuni nel Piemonte hanno questo riconoscimento che colora di arancione la città: 14
in tutto e sono Alagna Valsesia, Avigliana, Barolo, Benevagienna, Candelo, Macugnaga, Malesco, Mergozzo, Monforte d’Alba, Neive, Orta San Giulio, Santa Maria Maggiore e Varallo. La Bandiera Arancione è garanzia di qualità per i turisti e strumento di valorizzazione per le località dell’entroterra. Sono molto poche le città d’Italia che si possono fregiare di questo marchio: attribuito solamente se la città soddisfa criteri di analisi correlati allo sviluppo del turismo di qualità, come la valorizzazione del patrimonio culturale, la tutela dell’ambiente, la cultura dell’ospitalità, l’accesso e la fruibilità delle risorse, la qualità della ricettività, della ristorazione e dei prodotti tipici.
Le aziende interessate ad esporre devono richiedere il modulo di adesione e spedirlo entro lunedì 19 maggio al fax 0172/42.70.55 – 48.92.18 o Email: turistico@comune.cherasco.cn.it