• Articolo , 2 aprile 2007
  • Chieti: l’Ipercoop risparmierà 2300 tonnellate di Co2 all’anno

  • L’Ipercoop “Centro d’Abruzzo” di Chieti è dal 1 aprile completamente “rinnovabile”, è il quarto dopo Ascoli Piceno, Rimini e Pesaro

Il fabbisogno energetico dell’Ipercoop “Centro d’Abruzzo” di Chieti è dal 1 aprile completamente proveniente da fonti rinnovabili di energia. La Coop Adriatica ha infatti deciso di acquistare l’energia dalla società Idroenergia di Aosta che produce elettricità da centrali idroelettriche. Quindi saranno 2.300, le tonnellate di Co2 risparmiate alla nostra atmosfera, come ha annunciato in una nota la stessa Coop Adriatica che parla di “importante contributo” alla qualità dell’aria. Dopo Ascoli Piceno, Rimini e Pesaro quello di Chieti è il quarto ipermercato della stessa catena che passa al rinnovabile, arrivando così a complessive novemila tonnellate di gas serra non emesse. L’Ipermercato “Città delle Stelle” è il primo in Italia ad ottenere la registrazione europea Emas: questo riconoscimento attesta il raggiungimento di traguardi di eccellenza sotto il profilo ambientale. Già dal 2006 la Coop Adriatica aveva dato il via ad un programma per il contenimento dei consumi che ha reso un risparmio di oltre 1,6 milioni di Kwh nel solo anno scorso. (fonte Ansa)