• Articolo , 11 novembre 2010
  • Cile, Piñera: la soluzione ai cambiamenti climatici sarà “rinnovabile”

  • Il presidente cileno Sebastián Piñera in vista del prossimo vertice di Cancun, ha richiamato l’attenzione sulla necessità di contrastare i cambiamenti climatici potenziando lo sfruttamento delle fonti rinnovabili

(Rinnovabili.it) – Una ricetta tutta green quella a cui sta pensando il presidente del Cile, Sebastián Piñera, per contrastare i cambiamenti climatici e aprire, così, un nuovo corso nello sviluppo della sua nazione e nella cooperazione con altri partner internazionali sul fronte della green economy. Durante un’intervista concessa ieri a all’agenzia Xinhua, il presidente cileno ha rimarcato la necessità di puntare con più decisone nel suo paese sullo sviluppo delle energie rinnovabili come soluzione per contrastare i cambiamenti climatici. Piñera ha però anche aperto la strada a una futura collaborazione con il grande competitor mondiale, la Cina, che proprio della produzione energetica da fonti verdi sta facendo una delle sue priorità.
Il presidente del Cile, richiamando l’attenzione non solo della sua nazione ma di tutto il mondo a una maggiore responsabilità e all’adozione di nuove soluzioni in grado di arrestare il declino del pianeta, si è augurato di poter mettere in cantiere, nel corso del prossimo vertice ONU di Cancun, una strategia condivisa.

“Dovremo reagire in maniera compatta e renderci conto – ha detto Piñera – che non potremo continuare a contaminare il pianeta come abbiamo fatto nel corso degli ultimi decenni. Sappiamo che tra le fonti responsabili del maggiore inquinamento ci sono i gas climalteranti ed è proprio per questo – ha poi aggiunto – che riteniamo necessario investire sempre di più nelle nuove fonti energetiche pulite”.
Il presidente cileno ha poi voluto ricordare anche la grande disponibilità di risorse rinnovabili della sua nazione: dal deserto “più arido e più irraggiato per la produzione di energia da fonte solare”, al vento fino alle numerose fonti geotermiche diffuse su tutto il territorio. Piñera, guardando agli ottimi risultati raggiunti dalla Cina non solo nella produzione ma anche nell’indice di attrattività del mercato delle energie rinnovabili, si è reso disponibile a collaborare con il governo di Pechino per sviluppare nuovi progetti in tutti i comparti di produzione di energia da fonti non fossili e a stringere nuovi accordi nel corso della visita ufficiale che lo vedrà impegnato a Pechino la prossima settimana.