• Articolo , 27 giugno 2011
  • Cina e Bulgaria: insieme nello sviluppo energetico sostenibile

  • Instaurato un rapporto commerciale nei settori dell’efficienza energetica e delle fonti rinnovabili fra i due paesi, grazie alla creazione di una zona industriale vicino a Sofia

(Rinnovabili.it) – Verterà sui temi dell’efficienza energetica, delle telecomunicazioni, delle energie rinnovabili e delle reti intelligenti, la nuova collaborazione economica fra Cina e Bulgaria. Traycho Traykov, ministro dell’economia, dell’energia e del turismo bulgaro, e il ministro cinese dell’industria e delle tecnologie informatiche, Miao Wei, ne hanno discusso venerdì scorso nel corso di una riunione ufficiale. Il progetto riguarderà nel dettaglio la creazione di una zona industriale comune nei pressi di Sofia, la capitale bulgara, nelle vicinanze di Bozhurishte una città dell’est della Bulgaria. La realizzazione del progetto poggerà le sue basi sullo scambio di conoscenze nelle materie tecnico-logistiche fra i due paesi. “Tutto ciò avrebbe molti vantaggi pratici per le aziende cinesi che entrano nel mercato dell’UE e in questo modo il trasferimento del know-how è praticamente illimitato” ha dichiarato il ministro Traykov, che ha inoltre sottolineato l’importanza delle innovazioni tecnologiche nel settore economico, verso le quali la Bulgaria sta investendo ingenti risorse. L’iniziativa va a consolidare un rapporto commerciale già ben avviato fra le due controparti, per un valore pari a 905,8 milioni di dollari solo nel 2010.