• Articolo , 21 giugno 2011
  • Cina: esercitazioni di green economy

  • I funzionari cinesi hanno annunciato oggi la conferenza internazionale dedicata al Climate Change che si aprirà domani a Pechino

(Rinnovabili.it) – La Cina sarà domani la padrona di casa di una tre giorni internazionale dedicata alla sfida dei cambiamenti climatici. Ad annunciarlo oggi è Huang Wenhang, funzionario della Commissione nazionale di sviluppo e riforma, massimo organo di pianificazione economica della Repubblica Popolare. La Conferenza d’alto livello ospiterà i rappresentanti di 30 organizzazioni internazionali e quelli di 10 Paesi tra cui Stati Uniti, Gran Bretagna, Canada, Italia e Svezia, dando spazio anche ai delegati di grandi multinazionali e imprese cinesi.
Lo scopo dell’incontro sarà quello di concentrarsi sulle questioni ora più urgenti sul piano climatico, a partire dalle discussioni sulle misure politiche per uno sviluppo sostenibile che permetta di adattarsi al Climate Change in atto, ampliando i canali per la raccolta dei fondi dedicati all’emergenza clima. Non si tratterà come ha tenuto a precisare Su Wei, direttore generale del dipartimento clima della Commissione, di un appuntamento preparatorio al grande evento Onu a Durban, bensì d’un segnale che lo stesso governo cinse intende veicolare al resto del mondo. “Quello che vorremmo trasmettere è che la Cina sta facendo molta attenzione (alla questione) ed è determinata a sviluppare un’economia a basso tenore di carbonio”. Su, che è stato capo negoziatore per il suo Paese alla conferenza dell’ONU sul clima dello scorso anno a Cancun, ha riferito che i delegati discuteranno delle modalità oggi disponibili per ridurre le emissioni, pur continuando a sviluppare l’economia ed in particolar modo il settore delle energie rinnovabili.