• Articolo , 28 marzo 2011
  • Cina, il comparto industriale verso la green economy

  • Dalla Cina un nuovo impegno a favore dell’ambiente che si tradurrà in una riduzione dei consumi di energia ed acqua che interesserà tutto il comparto industriale

(Rinnovabili.it) – La Cina ha appena annunciato la volontà di diminuire del 4% il consumo energetico del settore industriale entro l’anno facendo attenzione anche ad abbassare le emissioni di carbonio mantenendo la priorità che stanno guidando il paese verso la green economy.
Questa riduzione degli indici di consumo verrà calcolata tenendo conto dei livelli registrati nel 2010, lo ha rivelato Zhou Changyi, direttore del Dipartimento di conservazione e uso integrale dell’energia del Ministero dell’Industria e dell’Informatica, durante una dichiarazione ufficiale resa alla stampa di Nanchino, la capitale della provincia orientale del Jiangsu.
Durante l’incontro Zhou ha aggiunto che per quanto concerne il consumo di acqua per unità del valore aggregato della produzione industriale la percentuale di diminuzione dell’impiego arriverà a toccare il 7%.
Per quanto riguarda gli obiettivi fissati per il periodo 2011-15 i target di riduzione saranno invece del 16% per quel che riguarda il consumo di energia e del 17% sul biossido di carbonio; tutti traguardi che, se raggiunti, corrisponderanno alla realizzazione di una strategia di sviluppo di una economia più sostenibile supportata da una migliore qualità ed efficienza della crescita, fissata ad una percentuale dell’8% per l’anno in corso secondo quanto dettato nel piano quinquennale approvato recentemente dall’Assemblea Popolare Nazionale.