• Articolo , 18 luglio 2011
  • Cina, in arrivo il progetto pilota per un ETS nazionale

  • Le indiscrezioni arrivano dall’agenzia di stampa Xinhua: il governo cinese sta lavorando a un emission trading scheme nazionale che spingerà le aziende energivore a consumare ed inquinare meno

(Rinnovabili.it) – L’Agenzia di stampa cinese Xinhua ha affermato che il governo cinese sta lavorando ad un progetto pilota per testare un _emission trading scheme_ nazionale che dia un’ulteriore spinta al mercato globale del carbonio. Secondo le indiscrezioni il progetto farà parte di un pacchetto di misure più ampio che ha come scopo la riduzione delle emissioni di carbonio delle attività ad alta intensità energetica.
Il team di esperti attualmente al lavoro starebbe infatti valutando una serie di opzioni per poi definire lo schema che meglio potrà adattarsi alle città e alle aziende cinesi con l’intenzione di far partire le contrattazione prova nel 2013.
Secondo l’agenzia inoltre il vice ministro del National Development and Reform Commission (NDRC), Xie Zhenhua, ha dichiarato che il regime potrebbe tradursi in una scelta _punitiva_ per le aziende energivore che si troveranno ad affrontare bollette energetiche più care come incentivo a diminuire i consumi, con la speranza che a supporto di queste attività il governo metta a disposizione incentivi che sostengano le imprese nei progetti di ristrutturazione energetica.