• Articolo , 12 novembre 2008
  • Cina: l’ENEA presenta i suoi progetti sul solare termodinamico

  • Esposti i progetti più innovativi per le energie rinnovabili, coll’intento di interagire a livello internazionale come soggetto di collegamento tra la ricerca pubblica e privata e i sistemi industriali

“L’ENEA ha presentato in Cina i suoi progetti più innovativi per il solare termodinamico, offrendo disponibilità per il trasferimento di conoscenze, la formazione e l’assistenza tecnologica ai Paesi emergenti”. Le parole arrivano dal presidente dell’Ente Nazionale, il professor Luigi Paganetto, intervenuto a “The First China Jiangsu Conference for International Technology Transfer & Commercialization”. La conferenza apertasi il 6 e appena conclusa aveva come obiettivo la realizzazione di piattaforma pubblica per un’interazione e cooperazione al livello internazionale in materia di tecnologia e la promozione di una forte partnership tra Istituti stranieri e compagnie cinesi. E in quest’ambito si muove l’iniziativa dell’ENEA, con l’intento “di interagire a livello internazionale come soggetto di collegamento tra la ricerca pubblica e privata e i sistemi industriali, per rendere più competitive le tecnologie per le rinnovabili”. “Deve essere dato un forte impulso alla ricerca per lo sviluppo delle tecnologie per le rinnovabili – ha affermato Paganetto – e al relativo trasferimento tecnologico a favore dei paesi emergenti. Il Premier cinese Wen Jiabao ha dichiarato che i paesi avanzati e ricchi devono realizzare questo trasferimento se intendo contribuire alla soluzione dell’emissione di gas serra”.