• Articolo , 3 novembre 2009
  • Cina: porteremo al 10% la quota di rinnovabili

  • Con una attenta politica di sviluppo e diffusione delle energie alternative la Cina si è impegnata ad incrementare la quota di energia prodotta tramite fonti pulite

(Rinnovabili.it) – Li Junfeng, vice direttore dell’ “Ufficio di ricerche energetiche della Commissione statale per lo sviluppo e la riforma cinese (NDRC)”:http://en.ndrc.gov.cn/ in occasione del “China Energy and Environment summit”:http://www.ftconferences.com/chinaenergy/ ha dichiarato che, entro il prossimo anno, il 10% dell’energia prodotta in Cina sarà da fonte rinnovabile, sfruttando soprattutto sole, vento e acqua.
Attualmente il Gigante asiatico può contare sul 9% da fonti alternative rispetto al totale, come ha spiegato lo stesso vice direttore, rivelando ai giornalisti che la NDRC sta già delineando le linee guida per lo sviluppo delle rinnovabili: l’8% dell’energia proverrà dall’idroelettrico e l’1% dall’eolico con lo sviluppo ulteriore del solare termico come grande contributo alla generazione di energia verde, attualmente posto a copertura di una superficie pari a 150 milioni di metri quadrati.
“Pensiamo che non sarà difficile raggiungere l’obiettivo del 10% entro l’anno prossimo – ha dichiarato Li Junfeng – la Cina non deve preoccuparsi che lo sviluppo di tutti i tipi di energie pulite sia troppo lento, al contrario il Paese deve fare attenzione che ciò non accada troppo velocemente, incluso il nucleare, l’eolico, il solare e le altre risorse energetiche, attualmente in rapida evoluzione”.