• Articolo , 6 novembre 2009
  • Città Sostenibile: impresa comune

  • Inizia lunedì 9 novembre e si concluderà domenica 15 la Settimana nazionale Unesco per l’educazione alla sostenibilità, che quest’anno ha come tema conduttore “città e cittadinanza”. Un’occasione importante per informare e sensibilizzare le persone sulle azioni e buone pratiche a favore dell’ambiente, attraverso numerose iniziative sui territori promosse dai coordinamenti Agende 21 locali italiane e […]

Inizia lunedì 9 novembre e si concluderà domenica 15 la Settimana nazionale Unesco per l’educazione alla sostenibilità, che quest’anno ha come tema conduttore “città e cittadinanza”. Un’occasione importante per informare e sensibilizzare le persone sulle azioni e buone pratiche a favore dell’ambiente, attraverso numerose iniziative sui territori promosse dai coordinamenti Agende 21 locali italiane e i sistemi regionali dell’informazione ed educazione ambientale (INFEA).

“Lo sviluppo sostenibile si realizza solo con strategie ben diffuse sul territorio che tengono assieme energia, mobilità, uso razionale delle risorse naturali – afferma l’assessore all’Ambiente e sviluppo sostenibile della Regione Lino Zanichelli – e per questo i cittadini sono e saranno sempre più i protagonisti del loro futuro. Informazione, partecipazione e consapevolezza sono i presupposti di tutti gli interventi che mettiamo in campo per migliorare la qualità della vita a partire dalle nostre città.”

In Emilia-Romagna, con il coordinamento della Regione, si svolgeranno oltre 100 iniziative distribuite sull’intero territorio. Istituzioni, scuole, Centri di Educazione Ambientale (CEA), associazioni daranno vita, durante tutta la settimana, a una fitta rete di appuntamenti estremamente variegati. Tra le iniziative: giochi didattici, escursioni e biciclettate, convegni e giornate formative, mostre, laboratori creativi, info point e dimostrazioni di soluzioni pratiche sostenibili, proiezioni di cortometraggi realizzati dai ragazzi delle scuole e network telematici, produzione e distribuzione di materiali informativi e altro ancora animeranno la settimana.
Non si tratta di iniziative episodiche ma di eventi collegati tra loro e a progetti a lungo termine portati avanti dai protagonisti dei sistemi INFEA. Progetti che attivano collaborazioni con tanti soggetti del territorio, dagli Enti locali alle Multiutility, dalle Aziende alle Associazioni, fino a piccoli gruppi di cittadini.
La Regione, oltre a coordinare le iniziative e a mettere a disposizione materiali cartacei e multimediali, promuove all’interno della settimana una specifica iniziativa. Giovedì 12 novembre alle ore 10, presso la Sala polivalente dell’Assemblea legislativa, si tiene l’incontro “A scuola di partecipazione”, un’occasione di incontro tra amministratori, tecnici e rappresentanti della società civile sul significato, le modalità organizzative ed operative, le condizioni di successo dei processi partecipativi. Intervengono gli assessori regionali Lino Zanichelli e Gian Carlo Muzzarelli, il capo di Gabinetto On. Bruno Solaroli, amministratori locali, associazioni.

A Bologna in programma mostre, laboratori, incontri: tra questi c’è la campagna Vivilavia (9/15 novembre), un network telematico per diffondere buone pratiche di mobilità sostenibile; Bimbambiente (12 novembre), per promuovere un’infanzia ecologicamente sostenibile; il seminario “Acquisti verdi in comune” (9 e 17 novembre); la mostra ECcO STORIE sulla progettualità con i bambini delle scuole, I volti della sostenibilità (9/15 novembre) organizzato da ITIS “Belluzzi”, diverse iniziative con le classi, tra analisi climatologiche, excursus nel mondo del volontariato ambientale e la campagna “Stia la suo posto!” per dare multe creative ed educative.

Diverse le iniziative anche a Ferrara, come l’incontro del 12 novembre “Nuove culture e nuove forme dell’abitare” o il convegno di sabato 14 “Un posto in classe A” sull’efficienza energetica. Lunedì 9 ci sarà poi la presentazione del progetto di mobilità sostenibile “Piedibus”, mentre il giorno dopo presso il centro commerciale Le Mura e l’URP di Fausto Beretta ecco gli Info Point regionali sulla campagna “ConsumAbile”. Tra i tanti appuntamenti, mercoledì 11 si parla del Po come patrimonio dell’umanità tra turismo, gastronomia e cultura con una tavola rotonda organizzata dal Legambiente.

E se a Forlì sono protagoniste le scuole con escursioni e laboratori didattici sul tema “la città e le vie d’acqua” (9/15 novembre), a Modena i bambini delle scuole dell’infanzia saranno al centro delle letture animate e dei laboratori sul tema “Attenzione agli sprechi quotidiani” (9/15 novembre), mentre il CEDA di San Cesario in collaborazione con HERA e le guardie ecologiche volontarie organizza proiezioni, punti informativi e mercatini sul tema del “Rifiuto creativo”.

A Parma riflettori il 12 novembre sul convegno “Reti e programmi d’architettura. Conoscenza, ricerca, comunicazione” sulle potenzialità del network. Centro di gravità delle iniziative di Ravenna è invece il progetto “Per una cultura della sostenibilità” (10, 12 e 13 novembre), con laboratori di riciclo per i bambini, il seminario “Cambiamenti climatici alla ricerca della neve perduta”, una giornata di riprese delle attività del progetto “Ecomapping: ecogestione scuola”.

A Reggio Emilia spiccano il convegno del 14 novembre “Dal paesaggio al consumo del territorio: alternative per un futuro sostenibile” e i progetti con le scuole “Orti di pace e piacevolezza” (9/15 novembre).