• Articolo , 20 ottobre 2008
  • Clima: Associazione Terra, blitz a varchi Ztl Roma contro smog

  • Cartelli contro lo smog nei pressi dei 40 varchi di accesso alla Ztl (zona a traffico limitato) di Roma. E’ la protesta adottata dall’associazione ambientalista Terra! per denunciare il crescente inquinamento e chiedere interventi contro i cambiamenti climatici. “Vietato l’ingresso al centro storico per i veicoli con emissioni di CO2superiori a 120 g/km”, “Stop CO2”, […]

Cartelli contro lo smog nei pressi dei 40 varchi di accesso alla Ztl (zona a traffico limitato) di Roma. E’ la protesta adottata dall’associazione ambientalista Terra! per denunciare il crescente inquinamento e chiedere interventi contro i cambiamenti climatici. “Vietato l’ingresso al centro storico per i veicoli con emissioni di CO2superiori a 120 g/km”, “Stop CO2”, “Vietato respirare!”, sono le scritte scelte dall’associazione. I cartelli sono stati successivamente rimossi dai vigili urbani. Gli attivisti di Terra! hanno anche preparato un premio ‘Marmitta d’Oro’ “per la politica contro l`ambiente del Governo italiano” destinato al Ministero dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo. Terra chiede che l’esecutivo torni ad appoggiare il pacchetto europeo sul clima, impegnandosi a sostenere misure innovative. “E’ in gioco il futuro di tutti noi. Questo governo si sta comportando in modo irresponsabile, minacciando la salvaguardia del pianeta, la sicurezza e la salute dei cittadini – ha dichiarato Daniel Monetti di Terra! – Ridurre le emissioni di CO2 non e’ un lusso, e’ una necessita’. I danni che ciascuno di noi paghera’ per i cambiamenti climatici e le sue incalcolabili conseguenze, saranno di gran lunga superiori ai costi di investimento richiesti per una maggiore efficienza energetica. La campagna lanciata da Terra! sull`inquinamento da CO2, ha messo in evidenza che in 50 anni l’industria dell’automobile non ha fatto sostanziali passi in avanti ed e’ l’unico settore a non aver abbassato le emissioni. Nel 2005 il trasporto su strada e’ stato responsabile del 20,9% delle emissioni nazionali di gas serra e il 60% di queste emissioni deriva proprio dalle autovetture private. “E il trend e’ in continua ascesa – conclude Monetti – Questo settore deve fare la sua parte nella lotta ai cambiamenti climatici. E’ indispensabile fissare a 120 g per Km entro il 2012 i limiti di emissioni di CO2 per le auto di nuova produzione”.