• Articolo , 28 maggio 2008
  • Clima: crescita record per i valori dei gas serra

  • Negli ultimi due secoli la CO2 è aumentata del 35%, il metano del 130% e la maggior parte dell’aumento si è prodotta negli ultimi 50 anni

Le dannose emissioni ad effetto serra hanno superato le peggiori previsioni toccando davvero valori da record. La crescita dei gas serra negli ultimi due secoli ha toccato il 35% nel caso dell’anidride carbonica e ben il 130% per il metano, con la maggior parte dell’aumento attribuibile solo agli ultimi 50 anni. I dati fanno parte dei rilevamenti svolti dalla stazione italo-francese Concordia in Antartide, illustrati oggi nel corso del convegno milanese su “Cambiamento climatico e problemi ambientali” all’Università Bicocca. A dare i risultati è stato Giuseppe Orombelli, professore emerito presso il Dipartimento di Scienze dell’Ambiente e del Territorio dell’ateneo, vice-presidente della Commissione Scientifica per l’Antartide del progetto europeo Epica e responsabile delle attività scientifiche della Concordia. “La perforazione eseguita da Epica in Antartide – ha detto Orombelli – profonda 3270 metri, ha consentito di avere la più lunga documentazione temporale fino ad oggi analizzata: 800 mila anni”. “Mai nel passato – ha proseguito -, sono stati raggiunti i valori attuali dei gas-serra, prodotti in pochi secoli dall’attività umana, né mai si sono avute variazioni così repentine”.