• Articolo , 14 dicembre 2007
  • ClimatePartner/Fiper: “Ogni piccola azione di riduzione dei cambiamenti climatici conta”

  • Intesa tra la Federazione Italiana Produttori di Energia da fonti Rinnovabili e ClimatePartner per l’utilizzo di crediti di emissione di CO2, provenienti da centrali di teleriscaldamento a biomassa

In base all’accordo siglato con Fiper, ClimatePartner, la società di consulenza internazionale per la protezione del clima, acquisirà nel proprio portafoglio progetti la possibilità di investire in crediti di carbonio nel nostro paese. I clienti di CP avranno così la possibilità di finanziare gli impianti aderenti alla Federazione Italiana Produttori di Energia da fonti Rinnovabili. I crediti di emissione di CO2 proverranno da centrali di teleriscaldamento a biomassa di legno locale, gestita secondo criteri di sostenibilità. “Fiper lavora da sempre per valorizzare e promuovere a livello nazionale l’uso di energia da fonti rinnovabili. L’accordo con ClimatePartner potrà portare un nuovo impulso ai nostri progetti – dice il Presidente Fiper Walter Righini – sotto molti aspetti, compreso quello di diffondere la conoscenza dei vantaggi della produzione di calore da biomassa e di favorire la realizzazione di altri progetti locali a beneficio dell’ambiente”. “Secondo la nostra interpretazione della protezione del clima – dichiara Stefano Indigenti, Presidente di ClimatePartner Italia – i cambiamenti climatici sono un problema globale con una causa locale e la protezione del clima più efficace parte dai comportamenti virtuosi di ciascuno sul proprio territorio. Ecco perché l’acquisizione dei crediti provenienti dai progetti Fiper all’interno del portfolio internazionale di ClimatePartner assume un significato importante.” (fonte Fiper)