• Articolo , 17 gennaio 2011
  • Clinton: “Per un green future gli accordi Usa-Cina non devono tardare”

  • Dal Segretario di Stato un invito a concretizzare gli impegni stabiliti tra Cina e Stati Uniti. Prossimamente a Washington il presidente Hu Jintao incontrerà Obama per definire nuove strategie climatiche

(Rinnovabili.it) – Il cambiamento climatico sarà in cima all’agenda delle priorità politiche del presidente statunitense, prossimo all’incontro con il suo omologo cinese Hu Jintao, in viaggio a Washington. E’ questo il messaggio sta per essere lanciato, lo riportano le agenzie di stampa internazionali a seguito delle dichiarazioni che la settimana scorsa sono state rilasciate dal segretario di stato americano Hillary Clinton, pronta ad affermare come il cambiamento climatico, per essere affrontato, debba essere contrastato basando le politiche internazionali sulla cooperazione e sulla collaborazione.
“La cooperazione alla conferenza sul clima delle Nazioni Unite in Messico è stato fondamentale per la conclusione dell’accordo di Cancún”, ha detto la Clinton durante un incontro presso il Dipartimento di Stato tenutosi venerdì scorso. “Ora dobbiamo costruire su questo dei nuovi progressi procedendo alla redazione e all’attuazione di accordi basandoci sulla trasparenza, su nuovi finanziamenti e sulla diffusione di tecnologie per l’energia pulita”.
“Non c’è tempo da perdere e gli Stati Uniti e la Cina, lavorando con altri partner, tra cui l’UE, il Giappone e l’India, potranno impostare il ritmo e la direzione per il mondo, pronto a muoversi rapidamente verso un futuro ad energia pulita”, ha detto il Segretario di Stato aggiungendo è giunto il momento per “entrambe le Nazioni di tradurre gli impegni e i vertici ad alto livello così come le visite di stato in azioni concrete”.