• Articolo , 19 novembre 2008
  • CO2: in Gran Bretagna l’80% in meno entro 2050

  • La Gran Bretagna emana una legge che supera Kyoto e prescrive una riduzione dei gas serra dell’80% entro il 2050, diventando così il primo Stato al mondo ad adottare disposizioni così restrittive in campo di inquinamento atmosferico

Per la Gran Bretagna Kyoto non basta, va oltre, e adotta una legge che prevede una riduzione delle emissioni di gas climalteranti responsabili dell’effetto serra, fra i quali la ben nota CO2, non del 20% ma dell’80%, prorogando la scadenza, anche se di poco, al 2050. La legge, votata dal parlamento britannico ieri in serata, a alla quale manca solo la firma della Regina per l’effettiva entrata in vigore, è la prima e unica legge al mondo che prevede dispozizioni così restrittive in campo di inquinamento atmosferico. Il Governo con il suo Premier Gordon Brown e il Ministro all’Energia e ai Cambiamenti Climatici Ed Miliband, si dichiara soddisfatto per il provvedimento adottato lanciando un chiaro messaggio a coloro che sono impegnati nelle discussioni sul clima a livello europeo e mondiale. La scelta di incrementare il taglio alle emissioni rispetto agli obiettivi di Kyoto è scaturita in seguito alla constatazione del comitato governativo britannico che le conseguenze disastrose dovute al riscaldamento globale sono, di fatto, più rapide del previsto.