• Articolo , 10 marzo 2010
  • CO2: progetti da 154 mln per NRG Energy

  • I fondi, provenienti in parte “dall’American Recovery and Reinvestment Act”, saranno devoluti a favore di progetti per ridurre le emissioni di carbonio.

(Rinnovabili.it) – L’annuncio è stato dato ieri dal Segretario del dipartimento energia degli Stati Uniti, Steven Chu. Il progetto, che verrà realizzato in Texas, consiste nella costruzione di impianti per la cattura delle emissioni derivanti da processi di combustione. Si tratta di un’avanzata tecnologia di Carbon Capture and Storage (CCS) che permetterà di ridurre le emissione di anidride carbonica. Il Segretario Chu ha dichiarato in merito alla notizia: “Il progredire delle tecnologie in materia di cattura del carbonio, nonché del suo stoccaggio, consentirà la creazione di nuovi posti di lavoro oltre che un riduzione dei gas effetto serra”. Il progetto di NRG è stato selezionato dal Clean Coal Power Initiative (CCPI), una collaborazione tra il governo federale e industrie private per lo sviluppo tecnologico al riguardo, con lo scopo di fornire agli States energia pulita, affidabile e a prezzi accessibili. Della durata di 6 anni, consta nella messa in opera di un impianto di potenza pari a 60 MW, che prevede l’integrazione di diverse tecnologie innovative, tra le quali: Fluor, un processo di acquisizione del carbonio chiamato Econamine FG PlusSM, che si basa sull’impiego di diversi solventi amminici; Ramgen, un sistema di compressione dell’anidride carbonica; la co-generazione ad alta efficienza di vapore ed elettricità; recupero di olio da un giacimento petrolifero sito nel Texas Gulf Coast. L’obiettivo è quello di mostrare come sia economicamente possibile catturare la CO2 prodotta da industrie già esistenti, ed ancor meglio se si ha la possibilità di sequestrare le emissioni di carbonio provenienti da vicini giacimenti petroliferi.