• Articolo , 15 febbraio 2008
  • Coldiretti-AzzeroCO2: aziende agricole in prima fila contro la CO2

  • Siglato un accordo fra i due enti con l’obiettivo di promuovere l’efficienza energetica nel settore agro-alimentare. Per misurare le buone pratiche e ridurre i gas climalteranti

Definire e realizzare specifiche attività di supporto agli investimenti delle imprese agricole nel comparto agroenergetico. E’ questa la strada giusta per contribuire al raggiungimento degli obiettivi del Protocollo di Kyoto attraverso l’intesa siglata tra l’Associazione Fattorie del Sole della Coldiretti e AzzeroCo2. Lo scopo della convenzione è quello di contribuire insieme ad un’attività preliminare d’informazione e di divulgazione delle problematiche ambientali, l’analisi energetica, il calcolo delle emissioni di Co2 e la certificazione relativa agli edifici e alle attività di proprietà dell’azienda. Secondo la Coldiretti l’iniziativa darà la possibilità a molte aziende agricole di misurare le buone pratiche messe in atto e, attraverso l’integrazione delle rinnovabili ed il miglioramento dell’efficienza nei processi produttivi, di essere certificate come “aziende agricole ad emissioni zero”. Sarà la stessa Associazione Fattorie del Sole a rilasciare la certificazione attraverso un marchio di qualità ambientale. AzzeroCo2 si impegnerà anche nella riduzione delle emissioni inquinanti presso le strutture degli agriturismi e delle aziende agricole associate alla Coldiretti. Infine, tutte le emissioni residue saranno neutralizzate mediante il meccanismo di acquisto di crediti di Co2 provenienti da progetti avviati in Italia.