• Articolo , 28 maggio 2008
  • Come accelerare l’utilizzo della tecnologia del “carbone pulito”

  • GE e Schlumberger firmano un accordo per lo sviluppo di una soluzione globale al problema della CO2

Annunciata oggi la firma di un accordo di collaborazione tra GE Energy Schlumberger Carbon Services nell’ambito delle tecniche di cattura dell’anidride carbonica, con l’obiettivo di accelerare l’utilizzo della tecnologia del “carbone pulito”. L’intesa prevede l’integrazione fra le competenze di GE nei sistemi di gassificazione integrata a ciclo combinato (IGCC) con capacità di cattura della CO2, con le competenze di Schlumberger nel confinamento geologico oltre che nella selezione, caratterizzazione e qualificazione dei relativi siti. “Si tratta di un accordo unico nel suo genere fra leader nella tecnologia IGCC e nei sistemi di confinamento di CO2 per imprimere un’accelerazione allo sviluppo e all’applicazione commerciale di un’energia più pulita, sostenendo allo stesso tempo un modello normativo appropriato”, ha spiegato Ricardo Cordoba, Presidente Western Europe & North Africa di GE Energy. “GE può progettare e predisporre un impianto IGCC completo di funzioni di cattura dell’anidride carbonica, o aggiungerle nell’ambito di un progetto di retrofitting. In base al nuovo accordo le nostre due aziende provvederanno all’allineamento delle necessità di natura tecnica inerenti la cattura e il confinamento per una elevata operatività, e collaboreranno al fine di offrire alla clientela una soluzione competitiva in termini di costi e prestazioni capace di fornire una risposta esauriente in ambito IGCC con sistemi CCS che possano essere rapidamente approntati nel rispetto del corretto modello normativo”, ha continuato Cordoba.