• Articolo , 12 settembre 2011
  • Come gestire le catastrofi ambientali?

  • Al via oggi la conferenza internazionale organizzata dalla Direzione Sviluppo e Cooperazione della Federazione svizzera, che farà il punto sugli eventi eccezionali e le conseguenze che essi hanno sull’uomo e sull’ambiente

(Rinnovabili.it) – Parte oggi a Glion, in Svizzera, la conferenza internazionale di Wilton Park sulle catastrofi ambientali, una tre giorni dedicata a tutta quei fenomeni di portata eccezionale, siano essi provocati dall’uomo o di origine naturale, che hanno conseguenze devastanti per l’ambiente e per tutte le specie viventi. L’obiettivo della conferenza, organizzata dalla Direzione Sviluppo e Cooperazione della Federazione svizzera, è quello di arrivare a una gestione coordinata delle catastrofi che sia in grado di aumentare la reattività delle organizzazioni di soccorso, fare progressi sul piano dello sviluppo e proteggere l’ambiente in modo duraturo. Si tratta di una serie di tematiche sulle quali sono stati chiamati a discutere i rappresentanti delle istituzioni umanitarie, specialisti dell’ambiente e manager esperti di crisi, appartenenti a organizzazioni intergovernative e non. Il lavoro degli esperti che confluiranno a Glion sarà finalizzato anche a fare il punto della situazione sulla questione delle catastrofi ambientali per poi predisporre una base di conoscenze da discutere nuovamente a Rio+20, la conferenza delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile, che avrà luogo in Brasile il prossimo giugno.