• Articolo , 23 settembre 2009
  • Compagnie aree low cost e low carbon

  • Due tra le maggiori compagnie low cost europee hanno dichiarato l’intento di ridurre del 50% le emissioni di gas serra fissando il limite al 2050

(Rinnovabili.it) – Le compagnie aree low cost Ryanair e EasyJet hanno dichiarato l’intento di dimezzare le emissioni dannose entro il 2050 adottando proposte per la riduzione delle emissioni di gas serra e grazie anche alla costruzione di aerei più ecologici.
I buoni propositi, rilasciati durante il Forum sui cambiamenti climatici svoltosi ieri a New York, saranno resi effettivi entro il 2050 attraverso un sistema di scambio delle emissioni globali di gas e migliorando la tecnologia aerea.
Nonostante ciò Ryanair ha dichiarato che non farà uso delle compensazioni di carbonio mirando alla riduzione assoluta delle emissioni senza facilitazioni, così come accade nel mercato automobilistico che ha dotato le vetture di motori sempre più ecologici.
Il ricorso a permessi di compensazioni, infatti, è stato largamente contestato dagli ambientalisti che hanno accusato l’industria aeronautica di sfruttare i settori meno inquinanti per continuare a viaggiare ad alte emissioni.