• Articolo , 18 aprile 2008
  • Comune Palermo aderisce a rete “acquisti verdi”

  • Il Comune di Palermo aderisce alla rete degli acquisti pubblici verdi impegnandosi a privilegiare forniture di beni prodotti rispettando l’ambiente. La Giunta ha approvato oggi pomeriggio la delibera che sancisce l’adozione del metodo “Green Public Procurement” (Gpp) nelle procedure di acquisto di beni e servizi e che impegna l’amministrazione a estendere la rete degli acquisti […]

Il Comune di Palermo aderisce alla rete degli acquisti pubblici verdi impegnandosi a privilegiare forniture di beni prodotti rispettando l’ambiente. La Giunta ha approvato oggi pomeriggio la delibera che sancisce l’adozione del metodo “Green Public Procurement” (Gpp) nelle procedure di acquisto di beni e servizi e che impegna l’amministrazione a estendere la rete degli acquisti verdi, gia’ attiva per quanto riguarda i veicoli a basso impatto ambientale (automobili, bici e motorini elettrici, autobus a metano, pannelli solari termici e fotovoltaici per la produzione di energia elettrica negli edifici comunali) per spingere le imprese a produrre beni con migliori prestazioni ambientali e fornire un modello di comportamento responsabile verso l’ambiente, riducendo l’uso delle risorse naturali, la produzione dei rifiuti e delle emissioni inquinanti. In particolare, il Comune si e’ impegnato a privilegiare negli acquisti prodotti derivanti da materiale riciclato o riutilizzato per almeno il 30% del fabbisogno annuale e di incentivare la raccolta differenziata dei rifiuti prodotti nell’ambito delle attivita’ di uffici e servizi comunali.