• Articolo , 3 novembre 2008
  • Comune Palermo: Cusumano ai dirigenti, evitare sprechi energia

  • Contenere i consumi energetici e idrici degli edifici comunali ed evitare inutili sprechi. E’ questo l’obiettivo della circolare inviata dall’assessore comunale all’Ambiente, Giulio Cusumano, a tutti i dirigenti degli uffici comunali e ai dirigenti scolastici per invitarli ad emettere una disposizione interna, anche con eventuale nomina di un responsabile ad hoc per ogni ufficio, perche’ […]

Contenere i consumi energetici e idrici degli edifici comunali ed evitare inutili sprechi. E’ questo l’obiettivo della circolare inviata dall’assessore comunale all’Ambiente, Giulio Cusumano, a tutti i dirigenti degli uffici comunali e ai dirigenti scolastici per invitarli ad emettere una disposizione interna, anche con eventuale nomina di un responsabile ad hoc per ogni ufficio, perche’ venga controllato ogni giorno l’effettivo spegnimento, durante le ore diurne, di tutti i dispositivi elettrici (corpi illuminanti, terminali, scaldabagni, condizionatori, computer e quant’altro) e di quelli alimentati a gas metano non strettamente necessari al corretto funzionamento della struttura di competenza. Compito del responsabile dovrebbe essere anche quello di verificare, al termine delle attivita’ lavorative o scolastiche, lo spegnimento di tutti i dispositivi tranne quelli relativi alla sicurezza. Cusumano ha invitato anche tutti i dirigenti a programmare un controllo periodico, con cadenza almeno settimanale, del corretto funzionamento di tutte le utenze idriche e di segnalare prontamente eventuali anomalie agli uffici competenti. “Il Comune spende ogni mese oltre un milione di euro -nota Cusumano- per il fabbisogno comunale di energia elettrica, acqua, gas. Se esistono le condizioni per far risparmiare queste vanno sfruttate. Tra l’altro, una cattiva gestione delle risorse energetiche ed idriche, che causa un maggiore onere finanziario per l’amministrazione, si configura come un danno erariale. Per tale motivo -conclude l’assessore- disporro’ periodici controlli a campione per verificare la corretta applicazione di queste nuove disposizioni”.