• Articolo , 7 febbraio 2008
  • Comuni: Aosta; via studio per distribuzioni merci in centro

  • Come sottolineato dalla Chambre valdotaine, “Cityporto rappresenta l’unico modello italiano di trasporto ecologico delle merci nei centri urbani che permetta di raggiungere in solo 4 anni l’autonomia economica, a tutto vantaggio della collettività”. Concetto ribadito anche dal vicepresidente di Interporto e responsabile del progetto Cityporto, Walter Stefan:: “Fra i numerosi tentativi che abbiamo osservato in […]

Come sottolineato dalla Chambre valdotaine, “Cityporto rappresenta l’unico modello italiano di trasporto ecologico delle merci nei centri urbani che permetta di raggiungere in solo 4 anni l’autonomia economica, a tutto vantaggio della collettività”.
Concetto ribadito anche dal vicepresidente di Interporto e responsabile del progetto Cityporto, Walter Stefan:: “Fra i numerosi tentativi che abbiamo osservato in tutta Italia, Cityporto è l’unico che si sia dimostrato capace di sopravvivere, e bene. Riceviamo richieste sempre più frequenti da piccole e grandi amministrazioni, come Modena, Como e, oggi, Aosta”.
“Dotarsi di un simile sistema di trasporto merci – ha aggiunto Stefan – significa, allo stesso tempo, tutelare la salute dei cittadini, rispondere con efficienza alle esigenze degli operatori e snellire il traffico urbano in maniera significativa. A Padova questo esperimento di logistica urbana dura da quasi 4 anni ormai e ha registrato una crescita record: da 191.000 pacchi trasportati in partenza ai 375.000 del 2007. Oggi ci attestiamo sui 50.000 colli al mese”.