• Articolo , 1 marzo 2009
  • “Comuni Rinnovabili 2009”: Terni ancora ai vertici delle classifiche di merito

  • Il Sindaco Raffaelli: “Grazie ai passi decisivi compiuti in quest’ultimo decennio, la città può misurarsi a livello continentale”

“Il Rapporto di Legambiente “Comuni rinnovabili 2009″ che contiene la mappatura delle fonti energetiche rinnovabili nel territorio italiano, realizzato con il contributo del Gestore Servizi Elettrici, conferma il livello di eccellenza del territorio del Comune di Terni in tutte le principali classifiche di merito: solare, fotovoltaico, posizione comparata dei grandi Comuni italiani e tedeschi, buone pratiche, impiego delle biomasse”.E’ questo il commento del Sindaco di Terni Paolo Raffaelli subito dopo la pubblicazione del Rapporto di Legambiente presentato stamane e reso consultabile sul sito dell’Associazione.Nel settore del fotovoltaico, il Comune di Terni è al 6° posto assoluto della graduatoria nazionale con 2.275 kw installati, mentre nel rapporto tra potenza fotovoltaica installata e numero degli abitanti, Terni si colloca un gradino più su, nella 5ª posizione nazionale.Ancora migliore la performance del Comune di Terni nella speciale graduatoria denominata “Solarbundesliga” che mette insieme le eccellenze di fotovoltaico di Italia e Germania per comparare le pratiche italiane con quelle tedesche le quali, notoriamente, hanno un rango di eccellenza a livello europeo. In questa particolare graduatoria il Comune di Terni è il 10° tra i grandi Comuni dei due Paesi, quelli con popolazione superiore a 40 mila abitanti, preceduto da 8 municipalità tedesche e da 1 sola italiana, Lecce, con 21,66 watt installati per abitante.Nel settore della produzione di energia da biomasse, Terni è al 12° posto della graduatoria nazionale con 16,3 Mw installati.Terni compare anche nell’elenco alfabetico dei soli 62 Comuni italiani che hanno già operative attività di riscaldamento da fonte fossile.Tra le buone pratiche, nel Rapporto “Comuni rinnovabili 2009″ Terni viene infine citato come esempio pilota con l’impianto solare termico da 150 metri installato dai detenuti del carcere circondariale di Sabbioni che hanno partecipato ad un apposito corso di qualificazione professionale.”Comuni rinnovabili 2009 – ha sottolineato il Sindaco Raffaelli – rappresenta un’altra conferma del livello di eccellenza che il territorio municipale, per iniziativa delle imprese pubbliche e private e dell’Amministrazione comunale, sta assumendo in campo nazionale ed europeo. In tutte le principali classifiche (solare, biomasse, teleriscaldamento, buone pratiche) Terni si trova ai primi posti delle relative graduatorie. Il parallelo, che è la chiave di valutazione del Rapporto, con le eccellenze tedesche dimostra che sul terreno delle fonti energetiche rinnovabili il Comune di Terni è ormai in grado di misurarsi a livello continentale. Si tratta di passi in avanti decisivi compiuti in questo decennio dalla città, sia sul versante delle politiche energetiche che su quello delle politiche ambientali e per lo sviluppo eco compatibile. Una occasione di riflessione in più per la città tutta intera”.