• Articolo , 24 settembre 2010
  • Con “Legno d’ingegno” Rilegno seleziona giovani menti creative

  • Il consorzio per la raccolta e il recupero del legno ha lanciato la terza edizione di “Legno d’Ingegno”, il concorso di idee risvolto ai giovani architetti e designer “under 35” per ideare progetti creativi usando legno o sughero riciclato. Tema di questa edizione: “Contenere è un gioco”

(Rinnovabili.it) – Partire da uno scarto di lavorazione o da oggetti riciclati, tutti rigorosamente in legno o in sughero, per dare vita ad un oggetto qualunque che possa _Contenere,_ interpretando liberamente il concetto di giocosità. E’ questa la sfida creativa che “Rilegno”:http://www.rilegno.org/_vti_g1_1.aspx?rpstry=1_ , il consorzio nazionale per la raccolta, il recupero e il riciclaggio degli imballaggi di legno, ha lanciato a designer, architetti, o aspiranti tali “under 35”, per la terza edizione del suo concorso internazionale di idee _Legno d’Ingegno._ L’obiettivo è promuovere l’utilizzo di legno riciclato, cercando di far incontrare sostenibilità ambientale, mondo del design e industria.
Il concorso, arrivato alla sua terza edizione, quest’anno avrà come tema _Contenere è un gioco,_ dopo le edizioni 2006/2007 e 2008/2009 dedicate rispettivamente a _La seduta_ e _Il mobile contenitore._ Designer e architetti avranno tempo fino al prossimo 31 dicembre 2010 per creare, ad esempio, librerie, comodini, mobili per l’ufficio, pensili per la cucina, scatole porta oggetti o semplici box che possano contenere qualunque cosa, purché – questa l’unica condizione inderogabile – gli oggetti siano realizzati in legno riciclato o recuperato. Lo scopo è quello di creare una specie di “vetrina” dei progetti creativi più ingegnosi da proporre all’attenzione del mondo industriale e degli utenti finali per dimostrare, anche attraverso il design, l’importanza del recupero di un materiale tanto importante come il legno.
Ai tre migliori progetti andranno premi di 10.000, 5.000 e 3.000 euro che saranno consegnati ai creativi durante l’edizione 2011 del Salone del Mobile di Milano. Ma Rilegno ha pensato anche di istituire altri due premi, il ‘Premio Natura’ e il ‘Premio Creatività’, come menzioni speciali. I riconoscimenti verranno valutati e decisi da una giuria di esperti composta da architetti, designer, tecnici e esperti di produzione industriale completata da Marco Gasperoni e Monica Martinengo, direttore generale e responsabile comunicazione del consorzio Rilegno.
Ogni elaborato dovrà essere accompagnato da una documentazione che illustri le varie fasi progettuali: ideazione, scopo del progetto, analisi di fattibilità, modalità d’impiego del legno di recupero o riciclo, processo di realizzazione, documentazione tecnica, processo di prototipazione. Le opere in concorso dovranno essere consegnate entro e non oltre il 28 febbraio 2011 alla segreteria del concorso, per essere successivamente valutate da una giuria. La valutazione si baserà su criteri di originalità del progetto, riproducibilità su scala industriale e compatibilità ambientale per caratteristiche e processi di lavorazione.