• Articolo , 4 dicembre 2009
  • Con 600 mln nasce ‘Marguerite’ il fondo Ue per l’energia e il clima

  • Le maggiori istituzioni finanziarie pubbliche dell’Europa hanno lanciato il fondo azionario pan-europeo

(Rinnovabili.it) – Prima in iniziativa congiunta dei maggiori istituti finanziari europei viene lanciato ufficialmente oggi Marguerite fondo azionario pan-europeo che si propone di fungere da catalizzatore di investimenti infrastrutturali implementando delle principali politiche comunitarie in materia di cambiamento climatico, sicurezza energetica. Marguerite dovrebbe servire da modello per l’istituzione di altri fondi analoghi nell’UE.
L’accordo ufficiale è stato firmato da Philippe Maystadt, presidente della Banca europea degli investimenti (BEI), Augustin de Romanet, CEO della Caisse des Dépôts (Francia), il professor Franco Bassanini, presidente della Cassa Depositi e Prestiti (Italia), Dr. Ulrich Schröder, presidente della KfW (Germania), José Maria Ayala Vargas, presidente dell’Instituto de Crédito Oficial (Spagna) e Zbigniew Jagiełło, Presidente della PKO Bank Polski (Polonia) ed ogni istituto ha partecipato con 100 milioni di euro.
L’iniziativa ha ricevuto il sostegno attivo della Commissione europea, dal momento che è stata avviata lo scorso anno, sotto l’egida del Consiglio europeo, come parte del piano di ripresa economica europea.
La Commissione ha inoltre ottenuto l’approvazione degli Stati membri dell’UE a contribuire fino a 80 milioni di euro per il Fondo a sostegno dello sviluppo della rete transeuropea dei trasporti, previa approvazione del Parlamento europeo. Marguerite fornirà equity alle imprese che possiedono o gestiscono le infrastrutture nei settori dei trasporti e dell’energia nelle “Trans-European Networks” e delle fonti rinnovabili. I firmatari hanno inoltre invitato altri investitori ad unirsi a loro alla Prima Chiusura per il 3 marzo 2010.