• Articolo , 13 aprile 2010
  • Con Bosco Mobile la scuola tinge di ‘verde’ gli arredi

  • Arredi ecosostenibili realizzati utilizzando legname della zona di produzione con tecniche che riducono gli sprechi di materia prima ed eliminano le vernici inquinanti. Progetto Lissone presenterà domani i suoi prototipi destinati alla scuola primaria

(Rinnovabili.it) – Progetto Lissone, nell’ambito dell’iniziativa “Bosco Mobile”:http://www.boscomobile.it/ ha realizzato una serie di prototipi di arredi didattici destinati alla scuola primaria che verranno presentati domani, in occasione del Fuorisalone Ecomade che si terrà a Milano.
Finanziato dalla D.G. Agricoltura della Regione Lombardia il progetto ha lo scopo di valutare quanto sia effettivamente sostenibile la filiera corta bosco-arredo. Utilizzando legname proveniente dalla vicina Val d’Intelvi (Como) la materia prima è stata poi lavorata a circa 60 km di distanza, con benefici ambientali riscontrati in termini di trasporto che, data la vicinanza, non ha prodotto notevoli quantità di inquinanti garantendo la concentrazione delle attività in un’unica zona e utilizzando accorgimenti ecosotenibili, tra cui l’impiego del pannello di massello tristrato.
Questa speciale tecnologia permette di non sprecare la risorsa legno diminuendo al minimo la produzione di scarti della lavorazione. I prodotti così realizzati, studiati per garantire un assemblaggio semplice e veloce, si rivelano performanti anche al momento della manutenzione consentendo una sostituzione delle parti rapida e non complicata.
La sostenibilità del processo, verificata dal CNR Ivalsa di Trento e dal Gruppo di Ricerca sullo Sviluppo Sostenibile dell’Università di Milano Bicocca garantisce il basso impatto di tutto il processo reso noto a livello internazionale e diffuso anceh grazie alla partecipazione al prossimo “Forum Europeo sull’Eco-Innovazione” che si terrà il 21 aprile a Bilbao, organizzato dal D.G. Ambiente della Commissione Europea.