• Articolo , 10 gennaio 2011
  • Con Ivy il sole corre veloce

  • Sulla pista di decollo di una base della marina HMAS Albatros, a Nowra, Solar Race Sunswift IV ha battuto il record di velocità mondiale. Il risultato è frutto del lavoro di un team di ingegneri dell’UNSW dell’Australia.

(Rinnovabili.it) – Si chiama Solar Race Sunswift IV, ribattezzata per semplicità anche Ivy, ed è l’auto solare più veloce al mondo. Ideata e realizzata dal team Sunswift Solar Racing, composto da studenti e professori dell’Università australiana del New South Wales (UNSW) proprio venerdì scorso l’auto è riuscita a superare gli 88 km/h, surclassando il precedente record di 79 km/h.
La Ivy Sunswift ha le stesse dimensioni di una berlina media, ma solo il 10% del suo peso e viene alimentata grazie a celle solari in silicio installate sul tetto del veicolo”, che le permettono di raggiungere una velocità massima di circa 115 km/h ed una velocità media stimata di circa 85 km/h. Le 400 celle solari permettono al veicolo di raggiungere le suddette velocità con il minimo dispendio energetico, richiedendo un capacità di 1300 Watt, ossia la potenza necessaria per tostare due fette di pane. Si tratta quindi di un veicolo realizzato all’insegna dell’efficienza energetica, basti pensare che monta un motore da 1800 W che possiede un efficienza pari al 98% ed una batteria a polimeri di litio che pesa meno di 25 kg. Daniel Friedman, project Manager di Ivy, ha così commentato il successo ottenuto: “Abbiamo battuto il record alle 10:32 di mattina. Ci aspettavamo di ottenere il massimo a mezzogiorno, con il picco di radiazioni solari, quindi il fatto che abbiamo battuto il record così presto è stato un grande risultato”, soffermandosi in seguito sulla speranza che il raggiungimento del record aumenti la consapevolezza del potenziale dell’energia solare e delle fonti rinnovabili in genere.