• Articolo , 21 giugno 2007
  • Con lo zucchero fai il pieno di energia…si ma all’automobile!

  • Innovativo studio americano per un nuovo biocarburante prodotto a partire dallo zucchero. La densità energetica ottenuta è paragonabile a quella del petrolio

I ricercatori dell’Università Americana del Wisconsin hanno studiato un metodo per ottenere dal fruttosio un carburante con un’efficienza maggiore di quella del bioetanolo. “Attualmente, l’etanolo è l’unico biocarburante prodotto su larga scala – spiega James Dumesic, coordinatore del gruppo di ricerca, in un’intervista sul magazine Nature – ma ha molte limitazioni: un contenuto di energia relativamente basso, evapora rapidamente e viene facilmente contaminato dall’acqua. Inoltre il processo per distillarlo è molto costoso in termini energetici. Con il dimetilfurano questi problemi vengono superati”. È proprio questa molecola, il dimetilfurano, prodotta a partire dallo zucchero contenuto nelle biomasse, che costituisce il grosso passo avanti nel settore dei biocarburanti. Essa è infatti producibile con notevole velocità e, soprattutto, ha un contenuto energetico superiore del 40% rispetto all’etanolo. “Ci sono ancora dei particolari da mettere a punto – spiega ancora Dumesic – ma abbiamo dimostrato che è possibile ottenere un carburante dalle biomasse che ha la stessa densità energetica del petrolio”. (fonte Ansa)