• Articolo , 12 febbraio 2008
  • Con Zorlu l’architettura sostenibile arriva in Turchia

  • Dalla compagnia internazionale Llewelyn Davies Yeang ecco il nuovo progetto per una città sostenibile. Un grande passo per una metropoli come Instambul, in continua crescita esponenziale

Il panorama delle eco-città si sta allargando. Dopo il battesimo di Masdar city ecco arrivare l’annuncio di un altro progetto di architettura sostenibile che vuole andare contro al degrado imposto dall’urbanizzazione senza controllo. La novità arriva dalla Turchia e per la precisione da Istanbul sede del prossimo progetto di Llewelyn Davies Yeang: Zorlu Ecocity. E come per la neo-inaugurata Masdar, si tratta di una città nella città, posta nell’estremità meridionale della strada Buyukdere della città turca. La “verde” impresa aderisce alla nuova strategia di pianificazione di Istanbul per alleviare la pressione dello sviluppo urbanistico. Zorlu sarà in grado di ospitare, su di una superficie di 59 ettari, 14 edifici (dagli 8 ai 26 piani) fra torri residenziali, appartamenti, alberghi, centri commerciali, con l’ulteriore possibilità di un’estensione sotterranea: sette piani scavati nella terra da rendere disponibile per 6000 auto. Saranno attivate grandi infrastrutture di trasporto di massa, in modo tale da disincentivare l’uso delle automobili private da parte dei cittadini. A completare il quadro abbondanti spazi verdi e all’aperto. Durante il vertice mondiale di Ecocity World Summit, in programma il prossimo aprile, Ken Yeang, direttore di Llewelyn Davies Yeang ed esperto in progettazione bioclimatica, interverrà ad approfondire gli aspetti importanti del progetto Zorlu.