• Articolo , 15 ottobre 2007
  • Conclusa a Milano “Casa Energia Expo 2007”

  • Al Centro Fiere Forum di Assago (Datchforum) ha chiuso ieri i battenti la seconda edizione del “salone della casa naturale che produce e risparmia energia”

Due Hall espositive per circa 60 tra aziende produttrici e di commercializzazione, associazioni, riviste e pubblicazioni di settore. Eterogenea la composizione del Salone: si va dai materiali e i componenti per il miglioramento delle caratteristiche termiche ed acustiche dell’involucro edilizio agli apparecchi per il risparmio idrico ed elettrico.
Presenti gli impianti ad energia solare (termici e fotovoltaici), gli impianti geotermici, i generatori eolici; sistemi e apparecchi per la rilevazione e la diagnosi energetica e anche società per il finanziamento e la progettazione degli impianti “chiavi in mano”.
In contemporanea e negli stessi locali si sono tenute anche Casa Sana & Legno, Casa Sicura ed Energy Market.
Nelle due sale conferenze si sono alternati, lungo i tre giorni della manifestazione, parecchi interessanti convegni con importanti relatori.
I temi che sono stati trattati vanno dalla certificazione dei consumi energetici degli edifici, anche con l’analisi termografica, all’uso del solare e del fotovoltaico con il conto energia per il riscaldamento e il raffrescamento; dalla geotermia con teleriscaldamento e pompe di calore per la casa, alle opportunità normative e tecnologiche per problema energetico dei condomini; dalla bioedilizia e relativi materiali e prefabbricati fino alla “casakyoto” con zero consumi e zero emissioni.
Molte le presenze di persone addette ai lavori, ma anche di gente comune e semplici curiosi, in tutti gli spazi è stato comunque palpabile un serio e sempre più colto interesse verso il settore delle energie da fonti rinnovabili e dei materiali da costruzione sostenibili. Le azioni di produzione e conservazione dell’energia su piccola e piccolissima scala sembrano attivare sempre più la fantasia di noi italiani sia come utilizzatori o potenziali utilizzatori che come produttori. A tal proposito cito come curiosa novità la “Palizzata Energetica”. Nell’ambito del convegno di sabato su “geotermia, teleriscaldamento e pompe di calore per la casa”, Stefano Caligaris, di Oberthal Energy, ha descritto nel suo intervento un innovativo brevetto di Hautec che si propone come soluzione sostitutiva o integrativa delle sonde verticali od orizzontali per chi ha un po’ di terreno ben esposto al sole. Paragonabile ad una recinzione da giardino parzialmente schermabile con rampicanti, questo scambiatore consente di realizzare 1-1.5 kw al metro lineare. La tecnologia è assimilabile a quella dello scambio ad aria delle pompe di calore ma non avendo ventole ha rispetto a queste il non trascurabile vantaggio della silenziosità. Sperimentato già da due anni, ha ottenuto buoni valori di COP in corso di certificazione.
La manifestazione ha avuto il patrocinio di: Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Regione Lombardia, Provincia di Milano, Comune di Milano, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Assosolare, Assolterm, Anit, ENEA, AzzeroCO2, Assodomotica, CEI, WWF, Legambiente, Kyoto Club, APER, Konnex Association, ANAB, GIFI, ANIE e PAEA.