• Articolo , 4 luglio 2008
  • Concluso il Festival del bosco, si chiude il progetto europeo Robinwood

  • Si è concluso il 30 giugno scorso il Festival del Bosco, evento finale del progetto europeo Robinwood. Il Festival del Bosco è stato realizzato per valorizzare le più avanzate esperienze di gestione forestale realizzate in Liguria grazie a Robinwood e per proporre il rilancio socioeconomico delle zone rurali attraverso un’interpretazione moderna della gestione della risorsa […]

Si è concluso il 30 giugno scorso il Festival del Bosco, evento finale del progetto europeo Robinwood.
Il Festival del Bosco è stato realizzato per valorizzare le più avanzate esperienze di gestione forestale realizzate in Liguria grazie a Robinwood e per proporre il rilancio socioeconomico delle zone rurali attraverso un’interpretazione moderna della gestione della risorsa forestale, che tiene conto di molti aspetti, forestali, idrogeologici, naturalistici ed energetici.
Grande soddisfazione della Regione per i risultati raggiunti grazie a Robinwood, che ha visto coinvolti attivamente oltre 40 soggetti pubblici e privati, i quali hanno contribuito alla realizzazione dei sottoprogetti locali, oltre ad alcune centinaia di operatori (proprietari boschivi, consorzi forestali, artigiani, produttori enogastronomici, imprenditori del legno, personale addetto alla protezione civile ed all’emergenza, accompagnatori turistici). Il Festival del Bosco ha attirato, inoltre, alcune migliaia di visitatori, divisi tra le installazioni, i convegni e le iniziative culturali proposte nella tre-giorni genovese e le oltre 40 manifestazioni organizzate sul territorio. Il presidente Claudio Burlando ha espresso la sua soddisfazione per i risultati raggiunti e ha sottolineato l’impegno della Regione per continuare a sostenere lo sviluppo dell’entroterra regionale. “Lo sviluppo della filiera corta – afferma Burlando – comporta vantaggi concreti per produttori, operatori, consumatori e turisti, stimolando la crescita economica e sociale dell’entroterra.
L’impegno della Regione nei confronti del settore forestale – continua Burlando – è molto importante, come dimostrano i finanziamenti previsti dal Piano di sviluppo rurale (276 milioni di euro solo di contributi pubblici, che consentono di attivare ulteriori risorse sul territorio) destinati a migliorare la competitività del settore agricolo e forestale, dell’ambiente e dello spazio rurale, della qualità della vita e la diversificazione dell’economia rurale”.
“L’Unione Europea – ha concluso il Presidente – sta già valutando diverse proposte della Regione per il finanziamento di nuovi progetti dedicati al tema dello sviluppo della filiera del legno”.
Come afferma l’Assessore regionale all’ambiente Franco Zunino “Il progetto ha contribuito a cogliere le sfide poste alle zone rurali e a proporre alcune possibili soluzioni per la loro rivitalizzazione. La Regione – conclude Zunino – continua ad essere impegnata per trovare strumenti e risorse in grado di dare un ulteriore sviluppo a questo processo. Vanno in questa direzione le norme che destinano alla manutenzione del territorio i proventi dei canoni di concessione del demanio idrico ed i finanziamenti regionali che incentivano l’utilizzo ad uso energetico delle biomasse e la tutela della biodiversità”.
Un bilancio positivo condiviso dall’Assessore Regionale all’Agricoltura Giancarlo Cassini, che sottolinea come “le conoscenze e i modelli messi a punto tramite Robinwood costituiscono un puntuale riferimento per le strategie di sviluppo forestale della Regione”;. E annuncia che “E’ ora possibile presentare istanze per interventi relativi alla misura del Psr di valorizzazione economica delle foreste, per la quale è previsto un finanziamento pari a 10 milioni di euro. Insieme ad altre misure – conclude Cassini – al settore confluiranno più di 16 milioni di euro”.
Il progetto Robinwood, dedicato alla rivitalizzazione delle aree rurali attraverso lo sviluppo della gestione forestale sostenibile, ha visto la Regione Liguria protagonista in quanto capofila della partnership internazionale composta da cinque regioni europee (Liguria, Brandeburgo, Murcia, Galles e Slovacchia Orientale) beneficiarie dei finanziamenti comunitari per 4.343.840 euro.Per promuovere lo sviluppo socio-economico sostenibile e prevenire il deterioramento del patrimonio boschivo associato a rischi idrogeologici e di incendio, grazie a Robinwood la Regione ha cofinanziato con oltre 920.000 euro sei progetti a livello locale. Beneficiari del contributo, che è servito agli enti locali per avviare sul territorio filiere legate alla selvicoltura ed all’utilizzo integrato dei vari prodotti del bosco (compresa la filiera legno-energia), sono stati le Comunità Montane Valli Stura ed Orba (in un progetto che ha visto associato anche il Comune di Genova), Valle Arroscia e Ingauna, la Provincia di La Spezia, il Parco dell’Aveto, il Comune di Millesimo.