• Articolo , 4 marzo 2007
  • Confagricoltura: incentivi anche alle aziende agricole

  • Secondo l’associazione ci potrebbe essere il rischio di escludere le aziende dagli incentivi previsti dal bando del Ministero dell’Ambiente rivolto alle piccole e medie imprese. In realtà, i nuovi orientamenti comunitari ne permettono il finanziamento.

Per una errata interpretazione della disciplina comunitaria degli aiuti di Stato in materia di ambiente, si rischia di penalizzare le aziende agricole, escludendole dagli incentivi rivolti alle piccole e medie imprese finalizzati al finanziamento della produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile, previsti dal bando pubblicato dal Ministero dell’Ambiente e da Mcc SpA. È quanto ha affermato Federico Vecchioni, presidente di Confagricoltura, in occasione del convegno di Tortona “Agroenergie: business e sostenibilità”, chiarendo che tali incentivi possono essere usufruiti anche dalle aziende agricole, grazie ai nuovi orientamenti comunitari per gli aiuti di stato nel settore agricolo e forestale. Secondo il presidente, questa esclusione potrebbe rappresentare un fatto ‘estremamente grave, visto l’interesse e l’impegno degli imprenditori agricoli nel settore della produzione di energia elettrica per l’autoconsumo e per la rete nazionale’. (fonte Agi)