• Articolo , 19 giugno 2007
  • Confindustria: nuove proposte per risparmiare energia

  • I vertici di Confindustria hanno presentato al Ministero dello Sviluppo Economico delle linee guida in vista del piano nazionale sull’efficienza energetica che il governo presenterà alla Commissione Europea entro il 30 giugno

Per l’associazione degli industriali le tecnologie odierne sono tali che, a breve termine, si potrebbe giungere a risparmiare un quantitativo di energia equivalente a 30 milioni di tonnellate di petrolio, se solo le imprese e i cittadini puntassero di più sull’efficienza energetica. “Utilizzando le più efficienti tecnologie già disponibili sul mercato – si legge nella nota di Confindustria – al 2015 il nostro Paese potrebbe conseguire consistenti risparmi rispetto ai consumi dei vari settori: il risparmio massimo ottenibile per i motori elettrici sarebbe di circa il 15%, nel settore dell’illuminazione del 37%, nella coibentazione degli edifici del 30% e nel settore della climatizzazione dal 20 al 40%”.
Per quanto concerne i consumi, l’associazione ammette che l’industria è tra i maggiori responsabili di sprechi, ma allo stesso tempo sottolinea che case e trasporti incidono di più. Per convincere tutti i settori a risparmiare maggiormente, secondo il parere di Confindustria, è necessario incrementare gli incentivi. (fonte Casaenergia.tv)