• Articolo , 29 maggio 2009
  • “Conta i tuoi eco chilometri” e partecipa subito

  • Le fasi finali del concorso della Regione Emilia-Romagna partito il 19 marzo scorso e che premierà le classi con il maggior numero di ragazzi che sono andati a scuola a piedi, in bici o in autobus. Per partecipare al concorso, gli insegnanti e le scuole devono compilare l’apposito format calcolando gli “eco-chilometri” percorsi da ogni […]

Le fasi finali del concorso della Regione Emilia-Romagna partito il 19 marzo scorso e che premierà le classi con il maggior numero di ragazzi che sono andati a scuola a piedi, in bici o in autobus. Per partecipare al concorso, gli insegnanti e le scuole devono compilare l’apposito format calcolando gli “eco-chilometri” percorsi da ogni classe e la relativa CO2 risparmiata.
Bologna, 29 maggio 2009 – Siamo alle battute finali della terza edizione di “Conta i tuoi eco chilometri”, il concorso della Regione Emilia-Romagna che, partito il 19 marzo scorso, premierà le classi con il maggior numero di ragazzi che, fino alla fine delle lezioni, sono andati a scuola a piedi, in bici o in autobus. Scegliendo di muoversi più “sostenibile” e di rompere il deleterio automatismo “una macchina per uno studente con papà o mamma”.

Per partecipare al concorso, gli insegnanti e le scuole devono compilare l’apposito format calcolando gli “eco chilometri” percorsi da ogni classe e la relativa CO2 risparmiata: tenendo conto che in media ogni auto emette 210 grammi di CO2 per chilometro e che il tragitto medio casa-scuola è di 2,3 chilometri.

A fine anno scolastico, si sommeranno tutti gli eco chilometri accumulati e la Regione Emilia-Romagna premierà le tre classi che ne avranno percorsi di più In palio, visite guidate gratuite di una intera giornata in un Parco della Regione.

Come partecipare
Per ogni classe partecipante, un insegnante dovrà compilare la scheda riportata, indicando quanti dei suoi studenti si sono recati a scuola (dal 19 marzo fino alla fine dell’anno scolastico) a piedi, in bicicletta o in autobus.

Come compilare il form
A scuola, ogni giorno, l’insegnante dovrebbe chiedere ai ragazzi (per esempio al momento dell’appello) quanti di loro si sono recati a scuola in modo sostenibile, segnando su un foglio il numero dei “volenterosi”.
Successivamente, anche a fine anno, si dovrà riportare nel form on line la somma di tutti i dati raccolti, avendo cura di evitare gli accorpamenti di più classi o sezioni.

Il numero da inserire nel form è quindi la somma dei risultati di più giorni. Per esempio, se 15 studenti si sono recati a scuola a piedi per 10 giorni il numero da inserire è 150. Altro esempio: se il 19 marzo sono stati dieci, il 20 marzo tre, il 21 marzo quindici dovrà scrivere “28” e nella casella “periodo considerato” dovrà riportare: “dal 19 al 21 marzo”. E così via, segnalando diverse rilevazioni fino alla fine dell’anno scolastico o inserendo la somma di tutte le rilevazioni effettuate in un’unica volta.

Per informazioni:
Pier Francesco Campi
Servizio Comunicazione, educazione alla sostenibilità-Direzione generale Organizzazione, personale, sistemi informativi e telematica
Tel. 051.5274586
mail pcampi@regione.emilia-romagna.it.