• Articolo , 25 maggio 2009
  • Contestazioni al G8: no al nucleare in Sardegna

  • G8 a Roma con le immancabili contestazione degli ambientalisti. Berlusconi intanto afferma in tv: mai nessuna centrale nucleare in Sardegna

(Rinnovabili.it) – Oggi a Roma, dove è in scena il G8 Energia, gli ambientalisti si sono presentati con quindici specchi all’hotel Excelsior (sede del meeting), protestando decisamente contro il carbone e il nucleare, sostenendo con discorsi, slogan e cartelli che il sistema “su cui sta puntando il governo Berlusconi”, rappresenta una “strategia killer del clima che rischia oltretutto di far perdere all’Italia un’importante occasione di sviluppo economico”.
Intanto il premier Berlusconi, quasi rispondendo agli anti-nuclearisti, è intervenuto sullo stesso tema durante una intervista all’emittente cagliaritana Videolina. “Non c’è mai stato e non ci sarà mai nessun progetto – ha proclamato il presidente del consiglio – di ubicare in Sardegna una centrale nucleare”. Facendo eco alle dichiarazioni de neo eletto Governatore della Sardegna Cappellacci (PdlL), che pur non dichiarandosi pregiudizialmente contrario al nucleare, aveva ribadito che non avrebbe mai permesso la realizzazione di nessun impianto per la produzione dell’energia atomica nella sua isola. Oggi il presidente lo ha confortato in tal senso.