• Articolo , 12 marzo 2009
  • Conti: centrale a carbone a Porto Tolle ferma per no di un tribunale

  • L’amministratore delegato dell’Enel spera che la riconversione della centrale di Porto Tolle in impianto a carbone inizi entro 2009, per poter così dare il via nel 2014

“C’è una resistenza da parte di un tribunale locale secondo cui si tratta di un impianto inquinante e per questo i nostri amici della _Commissione Via_ non possono raggiungere una decisione definitiva”.
E’ quanto ha dichiarato Fulvio Conti, durante la presentazione dei risultati di bilancio 2008 e del prossimo piano industriale del periodo 2009-2013.
“Penso che sia un abuso di autorità – ha spiegato l’a.d. di Enel – dire che l’impianto è inquinante quando l’impianto non è ancora operativo. Alla fine credo che prevarrà il buon senso”.
Fulvio Conti ha manifestato il desiderio che l’approvazione della “Commissione Via” per convertire quella di Porto Tolle in una centrale alimentata a carbone arrivi “entro la fine dell’anno”, così da poter far diventare operativo l’impianto per il 2014.
“I residenti locali – ha d’altronde concluso Conti – vogliono che questo impianto entri in servizio”.