• Articolo , 29 aprile 2009
  • Conti (Enel): contenti per l’ok di Porto Tolle

  • Gli ambientalisti protestano, il ministero dell’Ambiente dà lo stesso l’ok e l’impianto di Porto Tolle diventa una centrale a carbone. L’Enel è invece soddisfatta

Nonostante le proteste di stamattina di “Greenpeace e di Legambiente”:http://www.rinnovabili.it/blitz-di-greenpeace-e-legambiente-al-minambiente-per-porto-tolle-530280, prorpio davanti alla sede del Ministero dell’Ambiente, c’è da registrare la soddisfazione di Fulvio Conti a.d. Enel, per il via libera del Ministero dell’Ambiente alla conversione a carbone della centrale di Porto Tolle.
“Dovremmo essere tutti felici – ha commentato Conti – sono quattro anni che ci impegniamo per questo obiettivo con grande sforzo e voglio ringraziare i colleghi di Porto Tolle che hanno manifestato per difendere il loro posto di lavoro – dichiara convinto Conti e continua asserendo che a suo avviso – il carbone pulito è una delle risposte alla famosa equazione energetica così come le rinnovabili, il nucleare le piattaforme gas. Fa parte del mix di tecnologie che hanno estrema attenzione all’ambiente e nei prissimi anni tutte le tecnologie saranno disponibili, compreso il primo impianto industriale di cattura della CO2”.