• Articolo , 2 ottobre 2008
  • Conti: l’Enel competenze e capitali per investire nel nucleare

  • L’a.d. ha dichiarato, in un’intervista al quotidiano Sole 24 Ore, che l’Enel è pronta sia tecnologicamente sia finanziariamente a realizzare centrali nucleari che assicurino il 20% del prossimo fabbisogno energetico

Fulvio Conti, spiega che in Francia (Flamanville), l’Enel sta realizzando in partnership con Edf una centrale nucleare da 1.600 mW, per 4 miliardi. Se in Italia si dovesse produrre il 20% del fabbisogno energetico con il nucleare (60 miliardi di kilowattora su 300), andrebbero previste 4-5 centrali come quella francese e un investimento di 16-20 miliardi. E l’Enel è in grado di finanziare l’investimento con i flussi di cassa, (tra il 2008 e il 2012 sono previsti per 63 miliardi). In più c’è l’opzione di poter condividere l’investimento con altri investitori.
Conti sottolinea quindi che si tratta di un impegno che L’Enel può autofinanziare e in conclusione osserva che, quello che serve, è una normativa, che consenta l’organizzazione di una filiera industriale, che regolamenti il decommissioning e che istituisca un’autorità di sorveglianza.