• Articolo , 4 gennaio 2008
  • Controlli Authority su “Cip 6”: 91 mln da restituire in bolletta

  • L’Autorità per l’energia elettrica e il gas, in collaborazione con la Cassa conguaglio per il settore elettrico, ha effettuato nel biennio 2006-2007 quasi 100 ispezioni sugli impianti che usufruiscono degli incentivi Cip 6, per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, assimilate e da cogenerazione. Dai controlli finora portati a termine risultano 91 milioni […]

L’Autorità per l’energia elettrica e il gas, in collaborazione con la Cassa conguaglio per il settore elettrico, ha effettuato nel biennio 2006-2007 quasi 100 ispezioni sugli impianti che usufruiscono degli incentivi Cip 6, per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, assimilate e da cogenerazione. Dai controlli finora portati a termine risultano 91 milioni di euro indebitamente percepiti, di cui 27 sono stati già restituiti, mentre per gli altri sono in corso le operazioni di recupero. Il 65% della quota totale è relativo ad importi indebitamente percepiti da impianti “assimilati” ed il restante 35% riguarda l’obbligo di acquisto dei “certificati verdi”, per impianti che non rispettavano le norme della cogenerazione. Il programma di verifiche proseguirà per tutto il 2008 ed oltre ai recuperi amministrativi, la campagna di ispezioni ha innescato un circolo virtuoso, spingendo gli operatori a svolgere controlli interni ed a rispettare le norme. (fonte Autorità per l’energia elettrica e il gas)